Carenza di personale al Comune di Salerno, protesta la Uil Fpl provinciale

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Sulle gravi carenze di personale al Comune di Salerno, con gravi ripercussioni sulla funzionalità della macchina comunale, continua la protesta della Uil Fpl Salerno.

“E’ del tutto evidente che le scelte fatte dall’Amministrazione non hanno tenuto conto delle gravi carenze funzionali che vivono i settori dell’Ente”, ha detto Gerardo Bracciante, segretario della Uil Fpl Salerno. “Il paradosso che l’efficienza della macchina comunale si fa con l’aumento dei quadri dirigenziali quando effettivamente occorrerebbe maggiori figure intermedie mi porta a dire che ci sono molti generali e poca truppa”.

Per Bracciante, dunque, i problemi sorgeranno da qui a qualche mese, quando la macchina operativa dell’Amministrazione, non potrà offrire ai cittadini un servizio efficiente.

“Indubbiamente le norme di questi ultimi anni  non hanno certo favorito il processo del turn-over, del personale andato in pensione, pur tuttavia, seppure limitatamente, la legge consentiva assumere una percentuale almeno del 25%  della spesa sostenuta del personale che andava in quiescienza. Di tutto ciò l’Amministrazione  non ne ha mai  tenuto conto, anzi, quando le organizzazioni sindacali affrontavano la questione le risposte sono sempre apparse vaghe ed evanescenti”.

Secondo la Uil Fpl, quindi, se l’amministrazione  comunale di Salerno avesse proceduto a un piano assunzioni secondo le norme adesso non parleremmo non di 150 unità ma di almeno 500.

“Attualmente sono in servizio attivo circa 1.000 unità a fronte di una personale in servizio, all’inizio degli  anni Duemila di circa 2.400 unità”, ha detto Bracciante. “Questa notevole riduzione non consente di offrire servizi ottimali, ma di contro favorisce l’esternalizzazione degli stessi. Pare del tutto evidente che  l’amministrazione comunale ha fatto scelte  diverse, cioè ha creato le condizioni per arrivare alla privatizzazione dei servizi. Per ultimo, ma non meno importante, l’Ente, nel  mese di dicembre, ha approvato, con decorrenza al primo marzo scorso, il nuovo assetto delle strutture di vertice dell’Ente, non tenendo conto delle considerazioni, legittime dei sindacati, che hanno evidenziato la necessità  di un confronto tenendo conto dei reali bisogni  per un funzionamento degli uffici  ed offrire ai cittadini un servizio adeguato”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.