Pontecagnano Faiano: presentate le attività della Protezione Civile

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

Grande partecipazione e interesse nel complesso ex Tabacchificio Centola, per la presentazione delle attività di Protezione Civile predisposte dall’Amministrazione. Un dibattito informativo sulla prevenzione del rischio sismico, intitolato “Siamo pronti? 36 anni dopo”, ha arricchito l’iniziativa promossa dal Comune, su impulso del Sindaco Ernesto Sica e del Consigliere delegato alla Protezione Civile Giuseppe Malandrino, di concerto con la Polizia Municipale guidata dal Capitano Francesco Lancetta e in collaborazione con le associazioni Asad Pegaso e Iperion, presiedute rispettivamente da Antonio Sguazzo e Gianluca Cammarano.

Ad intervenire, insieme a loro, anche l’assistente capo della Polizia Municipale delegata alla Protezione Civile Lucia Peluso e Giuseppe Pucciarelli, esperto in geofisica. Gremita la sala convegni con le rappresentanze degli Istituti Comprensivi “A. Moscati”, “Picentia” e “Pontecagnano Sant’Antonio” e delle associazioni Era, Anfi, Aisa, italiana Vulcanologia, Angeli del soccorso, Protezione Civile Battipaglia, South Land Giffoni Valle Piana, Protezione Civile Gruppo ’80 Salerno.

Ad aprire i lavori, Gianluca Cammarano, Presidente dell’Associazione Iperion che, dopo aver salutato e ringraziato l’Amministrazione e i tanti presenti, si è soffermato “sull’importanza dell’informazione e della prevenzione per affrontare al meglio ogni situazione di emergenza sul territorio”.

La diffusione della famosa registrazione audio del terremoto dell’Irpinia del 1980 ha, quindi, introdotto gli interventi in programma. L’assistente capo Lucia Peluso, delegata della Polizia Municipale alla Protezione Civile, ha posto l’attenzione sul rischio sismico nel nostro Paese, sulle norme di carattere regionale e nazionale e sulla Protezione Civile “che, attraverso la macchina comunale e le organizzazioni di volontari, svolge un ruolo determinante in ambito di previsione e prevenzione dei rischi, oltre che nel soccorso della popolazione in caso di calamità”.

“In tal senso – ha aggiunto – è indispensabile una continua e sistematica informazione, a partire dalle scuole, come negli obiettivi dell’Amministrazione di Pontecagnano Faiano che, tramite il piano di emergenza comunale, quale strumento di pianificazione degli interventi, è impegnata a rafforzare la comunicazione e potenziare progetti innovativi per la gestione delle criticità”.

“E’ innanzitutto doveroso – ha dichiarato il Consigliere Giuseppe Malandrino – ringraziare il Sindaco Ernesto Sica che mi ha delegato da circa un anno consentendomi di contribuire al completamento e rafforzamento dei servizi in ambito di emergenza comunale. Un sentito ringraziamento anche agli assistenti capo della Polizia Municipale Loredana Cestara e Lucia Peluso per il supporto costante e al Presidente Antonio Sguazzo dell’Asad Pegaso con la quale, attraverso un recente accordo di partenariato, abbiamo istituito la Protezione Civile predisponendo un attento monitoraggio del territorio e campagne di sensibilizzazioni come quella di oggi per migliorare la vivibilità dei cittadini e garantire risposte immediate in caso di rischi”.

Un forte e lungo applauso ai tanti volontari presenti in sala. E’ quanto richiesto ed ottenuto dal Sindaco Ernesto Sica nel suo intervento “perché ha ribadito – svolgono quotidianamente, con amore, passione, sacrificio e determinazione, un compito difficile e importantissimo facendo fronte a tantissime difficoltà”. Il Primo Cittadino ha, dunque, ringraziato il Consigliere delegato Giuseppe Malandrino “per l’ottimo lavoro che sta svolgendo”, la Polizia Municipale, le Scuole cittadine e le associazioni Asad Pegaso e Iperion “per la proficua sinergia e per aver fortemente voluto questo appuntamento”. “E’ fondamentale ha conclusorafforzare la solidarietà e il sentimento di appartenenza alla Comunità non solo in situazioni di emergenza ma in ogni circostanza perché la collaborazione è il messaggio più importante che viene fuori da ogni attività di Protezione Civile”.

Davvero interessante la relazione di Giuseppe Pucciarelli, esperto in geofisica, che ha condiviso dati storici e tecnici di particolare rilievo sul rischio sismico nel Paese e sugli eventi tra il 1980 nella nostra area e i recenti del centro Italia. “Abbiamo la consapevolezza – ha chiarito – che i terremoti colpiranno ancora in zone ben precise come quella dell’Irpinia. Pertanto, è indispensabile farsi trovare sempre pronti”.

Un aspetto confermato anche dal Presidente Iperion Gianluca Cammarano che, in conclusione, ha illustrato dettagliatamente i servizi di Protezione Civile sul territorio. A chiudere l’iniziativa, il confronto tra gli esperti e gli alunni presenti in sala.

Per informazioni e contatti con il nucleo di Protezione Civile della Città di Pontecagnano Faiano è possibile contattare l’Asad Pegaso al numero 089.201382.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.