Due reti nelle ultime cinque gare, granata col mal di gol

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Appena due gol segnati nelle ultime cinque partite ed il miglior realizzatore della squadra, Coda, con 13 centri all’attivo a digiuno da sette gare. Sono i numeri che certificano il mal di gol della Salernitana
Le due reti fatte nelle ultime cinque partite sono state realizzate nel match vinto contro il Latina. Poi più nulla con il problema del gol che sta diventando il tallone di Achille di una squadra che subisce poco ma segna altrettanto.
 Gomis non subisce gol da 230 minuti, ovvero dalla rete di De Giorgio all’Arechi in Salernitana-Latina e soprattutto per la nona volta è riuscito a conservare inviolata la propria porta. Sono solo nove le reti subite dai granata, miglior difesa del ritorno, mentre all’andata sono state ben venti nelle prime diciassette giornate.
A preoccupare il momento no di Coda. L’attaccante della Salernitana ha segnato l’ultima volta il gol vittoria in casa dell’Entella.
Contro il Bari la Salernitana ha ottenuto il settimo pareggio a reti bianche, il quarto in casa dopo quelli con Pisa, Novara e Cittadella. Sesto pareggio invece della gestione Bollini, il cui bilancio si completa con nove vittorie e sette sconfitte, per un totale di 33 punti, con una media di 1,5 a partita.
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Alberto Bollini, contro il Bari, non è stato “ispirato” né fortunato. Si è dimostrato confuso nella lettura della partita e poco lucido al momento delle sostituzioni. E’ caduto, come si usa dire nel gergo dei pescatori, nella nassa tesagli dal suo dirimpettaio di panchina. Colantuono è dovuto ricorrere, per l’ennesima volta, a una formazione di emergenza. Tanti, troppi gli infortunati tra i suoi giocatori. Alcuni li ha poi “persi” anche nel corso della gara all’Arechi. Il tecnico pugliese, conoscendo le abitudini tattiche di Bollini, si è preoccupato principalmente di chiudere gli spazi sugli esterni ed è riuscito a limitare i danni.

    La Salernitana è stata protagonista assoluta del primo tempo. Si è giocato costantemente nella metà campo avversaria. Una supremazia che ha fruttato soltanto un paio di conclusioni sulle quali Micai ha “recitato”, splendidamente, per i fotografi. La ripresa è stata monotona. Inframmezzata da “svenimenti” a ripetizione dei giocatori pugliesi che cadevano a terra nel misero tentativo di perdere tempo. Complessivamente sono stati recuperati, infruttuosamente, ben nove minuti. Nel secondo tempo i granata non hanno mai tirato in porta. Il Bari, su una sbandata della difesa di casa, ha avuto la possibilità di passare in vantaggio. Su quel tiro, da distanza ravvicinata, si è immolato, fortunatamente per i granata, Bernardini.

    A fine gara l’espressione di Claudio Lotito, all’uscita dalla tribuna, non era certamente delle più soddisfatte.

    Non sorprende più la coostinazione (sta per cocciuta ostinazione) di Bollini. Schiera sempre una linea avanzata a tre. Sacrificando sugli esterni la coppia Rosina – Joao Silva (e poi Donnarumma). Il capitano, sostituito, scompare nella ripresa dopo aver speso, infruttuosamente, energie in quantità industriale. Donnarumma, utilizzato,ripetitivamente, a mezzo servizio e sugli esterni, non può sempre determinare incidendo sul risultato. L’allenatore dei granata nega, al suo pubblico, il piacere di vedere sperimentata, almeno una volta, tra le mura amiche, una linea d’attacco composta da Coda e Donnarumma con, alle loro spalle, Rosina in qualità di rifinitore.

    Bollini (un buon comunicatore) dimostra, con la dialettica, di essere più capace in sala stampa piuttosto che in panchina. Glissa astutamente sui fischi che gli piovono addosso dagli spalti. Alla fine, però, potrà sempre dire che la proprietà gli aveva chiesto di migliorare la classifica e che lui ha assolto, più che a dovere, a quel mandato. Esternazioni che, in ogni caso, non gratificherebbero, mai, l’ambiente.
    26/04/2017

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.