Acque balneabili a Vietri, Antonella Scannapieco ‘punge’ il Sindaco

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
E’ scontro a Vietri Sul Mare per quanto riguarda la vicenda delle zone balneabili.

In seguito ai dati Arpac, che pare parlino di zone marittime non balneabili, Antonella Scannapieco, consigliere comunale d’opposizione  ha fatto affiggere dei manifesti nell’area di Vietri per sensibilizzare sulla questione scrivendo:  “Siamo alle porte di un’altra estate e niente è stato ancora fatto per assicurare una balneazione sicura ai cittadini vietresi e ai bagnanti che fruiscono delle spiagge nella frazione Marina”

La risposta del Sindaco Benincasa, però, non si è fatta attendere. Quest’ultimo ha replicato come, a suo dire, in realtà, il divieto di balneazione sia presente in alcune zone del comune di Cetara…

Immediata la controreplica della Scannapieco:

• E’ la Regione Campania (non la scrivente) che con la delibera n. 101 individua le acque in
divieto permanente di balneazione
• E’ il dirigente dell’ASL dott. Giovanni Baldi che ha richiesto l’emissione di ordinanze
sindacali
• E’ il Sindaco che ha emesso (in seguito alla delibera regionale) le ordinanze n. 8 e n. 9 del 27
marzo 2017 con le quali ha ordinato il divieto di balneazione permanente per i tratti di
costa (destra e sinistra foce fiume Bonea)
• E’ il Sindaco che con tali ordinanze ha disposto di far apporre i cartelli con il divieto di
balneazione
• Sono i competenti uffici comunali che devono provvedere al rispetto di tali ordinanze

Il Sindaco, tra le altre competenze – scrive Antonella Scannapieco -, deve tutelare e salvaguardare la salute pubblica. A tutti è visibile che non esistono cartelli che informano sull’esistenza del divieto di balneazione ed anzi le “spiagge libere” sono frequentate regolarmente da inconsapevoli bagnanti.

Nel manifesto precedente ha voluto solo informare, per dovere di chiarezza, i cittadini della
delibera regionale e delle relative ordinanze sindacali
Nessuna volontà di nuocere alle attività economiche ma anzi valorizzarle in un contesto
paesaggistico che si vuole più bello, pulito, sicuro ed accogliente

Uno dei principi fondamentali del buon amministrare è il saper trovare il giusto equilibrio tra gli interessi pubblici e quelli privati. Il Sindaco (sempre nel citato articolo) afferma: “lo spazio ad est verso Salerno è destinato solo ed esclusivamente al rimessaggio e cantieristica delle barche”- Ho presentato interrogazione sulla questione “Spiaggia Libera” nel Consiglio Comunale del 14 aprile 2017 ma il Sindaco ha preferito voltare le spalle ed andarsene
La scrivente “ignora” dove sono ubicate le spiagge libere e balneabili anche alla luce del “nuovo riassetto urbanistico” (PUE) della Frazione Marina

Il Sindaco deve dare risposta ai Cittadini e non solo al Consigliere Comunale
“Amministrare… non è voltare le spalle ai Problemi”

Il Consigliere Comunale
Antonella Scannapieco

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.