Cava de’ Tirreni: Vandali rubano la targa del partigiano Zinna

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Durante la notte del 13 maggio 2017, è stata rubata la targa posta a ricordo del partigiano Mario Zinna, posata nel Giardino della Resistenza nella città di Cava de’ Tirreni. A denunciarlo è l’Anpi (Associazione nazionale partigiani d’Italia) del comune metelliano.

Ecco cosa scrivono in una nota: «Temiamo che il gesto non sia una bravata giovanile, ma l’ennesima ingiuria fascista. Più volte la città è stato scenario di provocazioni fasciste, come quando, furono apposti manichini raffiguranti partigiani impiccati all’ ex pretura di Cava dei Tirreni. Era il 25 aprile, giorno dell’anniversario della liberazione. Questo perché, la messa a terra del “monumento memoriale” partecipa al progetto “Il Giardino della Resistenza”.

Un’area verde all’interno Parco Falcone e Borsellino formata da aceri rossi piantati per onorare gli uomini e donne che hanno lottato per liberare l’Italia dal Nazifascimo. Il primo acero, piantato il 25 aprile del 2015, è stato dedicato alla staffetta partigiana Bianca Bracci Torsi, l’anno dopo, è stata onorata la figura di Mario Zinna.

L’uomo nato ad Atripalda (in provincia di Avellino) partìì, giovanissimo, alla volta del Nord Italia. Arrivato nelle aree occupate dall’esercito tedesco, all’indomani 1943 si unisce alle brigate partigiane. Quest’anno alberi e targhe hanno ricordato il cavese, Vincenzo Salsano e Gennaro Carignola. Entrambi partigiani della prima ora. Come ANPI pensiamo che sia il ricordo della resistenza il vero obiettivo del furto, insomma, pensiamo che l’atto sia “la nuova via” attraverso cui alcuni gruppi neo-fascisti continuare a praticare l’apologia del fascismo a Cava de’ Tirreni.

In risposta a tale provocazione, come ANPI annunciamo la messa a terra di una nuova targa dedicata alla memoria di “Pugno” e invitiamo il fronte antifascista della città, i rappresentati istituzionali e il Sindaco Vincenzo Servalli a prendere parte a tale appuntamento. Invitiamo tutti loro anche a ribadire con forza il carattere antifascista della città di Cava de’ Tirreni».

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.