Cammarota: proventi Street Control per sicurezza con mille telecamere in più

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
Nel corso dell’audizione in Commissione Trasparenza, Angelo Rispoli, responsabile del CSA, il maggior sindacato di Polizia Municipale -2/3 dei vigili sindacalizzati, 52% dell’intero corpo- ha ribadito le gravi denunce dei giorni scorsi, ovvero la mancanza di un piano interforze, il rischio per i vigili urbani per l’inadeguatezza di uomini e mezzi, l’inefficacia delle strategie gestionali e operative, evidenziando che le tredici vetture Fiat Punto acquistate di recente sono senza radiomobile, le radiotrasmittenti portatili sono senza pezzi di ricambio perché obsolete, non vengono registrate le telefonate in arrivo al comando, non sono disponibili uomini e mezzi per i turni serali, i vigili sono lasciati soli a se stessi.

Rispoli ha ribadito dunque che il lungomare di Salerno, come altre zone della città, è fuori controllo, con la vendita di merce illegale e  punti precisi per lo spaccio dove i vigili non hanno potere di intervento, in mancanza dei cani anti droga, unico vero deterrente.

Dopo gli interventi dei consiglieri ed in particolare di Horace Di Carlo, Dante Santoro, Rocco Galdi, Massimiliano Natella, su proposta del consigliere Pakj Memoli e del Presidente Cammarota la commissione, considerato evidente il dato di fatto dell’insufficienza delle Forze dell’Ordine denunciato da Rispoli e che il Lungomare è fuori controllo, ha deciso all’unanimità di inoltrare al Sindaco la richiesta di convocare il Comitato Sicurezza e Ordine Pubblico sul problema del Lungomare al fine di un intervento interforze, all’oggi del tutto assente, affidando ad ogni corpo le specifiche capacità di intervento, coinvolgendo anche l’Esercito ove non sufficienti gli uomini e i mezzi a disposizione, e di procedere come a Milano a interventi mirati per zone al fine di controllare e reprimere, e quindi distinguere chi versa nella illegalità e chi no.

Su proposta del Presidente, la commissione all’unanimità ha deciso di richiedere al Sindaco e all’Assessore al Bilancio che tutte le somme incassate con lo Street Control siano destinate esclusivamente alla dotazione di sicurezza e di efficienza dei Vigili Urbani di Salerno e quindi all’aumento dell’organico per coprire tutti i turni all’oggi non disponibili.

Il Presidente Cammarota ha nuovamente proposto l’installazione di telecamere da mettere in rete con quelle già esistenti e creare un occhio magico sulla città che funga da repressione e da deterrente.

I lavori proseguiranno con ulteriori audizioni.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Potrebbe andar bene X i cafoni che abbandonano i rifiuti per strada o che quando accompagnano i loro cani a defecare X strada poi non raccolgono il rifiuto pur muniti di paletta. In questi casi una videocamera potrebbe essere utile ma vi garantisco che non ci sarebbe neanche la necessità di farle installare dal comune xchè lo farebbero volentieri, ed a proprie spese, i negozianti, cittadini e condomini interessati a difendere i luoghi in cui vivono e lavorano. Il problema sarebbe come poi poter utilizzare le immagini ai fini sanzionatori. X il traffico veicolare è invece necessario avere più uomini sulle strade ed anche nelle vie meno importanti magari dividendoli tra loro e non come vedo quasi sempre girare “accoppiati”. La visione fisica del vigile ha pur sempre un effetto deterrente a da lavoro a persone che possono capire, gestire e e tollerare soste di auto momentanee, cosa che invece un semplice video non può fare. Perchè non si adoperano a non spendere quei milioni d’Euro con quella grande festa paesana di ” luci d’artista”? Almeno, considerato che la paghiamo noi cittadini di Salerno con i ns tributi, il Natale c’è lo godiamo noi salernitani che neanche più scendiamo per le vie del centro, come una volta, xchè invase da mandrie ( e vi garantisco “mandrie”) di “cafoturisti”. Oramai buona parte dei cittadini non la sopporta più sta “grande sagra paesana”. Vedete invece come fanno gli amministratori dei comuni della costiera, ad un certo orario sospendono gli sbarchi per dare tranquillità in quei luoghi al contrario di come si fa a Salerno dove invece, con navette, si incentiva il caos a discapito di residenti.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.