Champions: Napoli, 2-0 al Nizza con qualche rimpianto

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
Una buona vittoria, ma non un trionfo. Il Napoli batte il Nizza per 2-0, ma il punteggio avrebbe potuto essere più rotondo, facendo diventare la gara di ritorno in Francia, fra sei giorni, soltanto una formalità.

Il Napoli, però, non riesce a sfruttare una serie di situazioni favorevoli e in particolare l’essersi trovato a giocare in 11 contro 9 gli ultimi dieci minuti, per una doppia espulsione degli avversari. Insomma una bicchiere mezzo pieno, ma che può vedersi anche mezzo vuoto. Sarri manda in campo i titolari, con la solita squadra che sostiene il gioco delle punte Callejon, Mertens ed Insigne.

Favre, invece, cambia a sorpresa il tradizionale modulo di gioco, retrocedendo Jallet sulla linea di difesa che si schiera così a cinque. Il tecnico francese avanza Sain Maximin, schierandolo di punta al fianco di Plea. Nel primo tempo il Napoli parte con grande determinazione e potrebbe segnare subito con Callejon che per due volte non conclude in maniera adeguata, pur trovandosi a tu per tu con il portiere.

Poi viene fuori Mertens che al 12′ porta in vantaggio la sua squadra con un gran numero su lancio millimetrico di Insigne. Il Napoli riesce a costruire con pazienza, a completamento delle sue solite trame di gioco, alcune altre occasioni per arrotondare il vantaggio, ma in questa fase della partita gli uomini di Sarri corrono anche qualche rischio di troppo.

La retroguardia dei padroni di casa soffre in particolare le percussioni centrali del Nizza che si sviluppano soprattutto grazie all’intraprendenza ed alla velocità di Saint Maximin, una vera spina nel fianco degli azzurri.

Il Nizza si oppone al Napoli utilizzando le stesse armi degli avversari, vale a dire il possesso palla ed il fraseggio stretto che ha lo scopo di lanciare in profondità, quando è possibile, le due frecce di cui dispone, vale a dire i velocissimi e pericolosi attaccanti. Gli azzurri continuano a produrre occasioni da gol, ma l’imprecisione degli attaccanti e le parate di Cardinale non consentono al Napoli di raddoppiare.

Al 25′ st, però, c’è uno scambio velocissimo tra Insigne e Mertens e il belga viene atterrato da Jallet, probabilmente un po’ prima di entrare in area. L’arbitro concede il rigore che Jorginho trasforma spiazzando il portiere. La partita cambia completamente negli ultimi dieci minuti quando Koziello e Plea si fanno espellere, lasciando la squadra francese in nove uomini. Koziello è autore di un fallo su Zielinski che l’arbitro polacco Marciniak valuta forse in maniera un po’ troppo severa.

Il Napoli tenta il forcing per arrotondare il vantaggio, con il Nizza costretto a schierarsi con un improbabile 4-4. A quattro minuti dalla Milik, dopo una splendida azione del Napoli, buca clamorosamente il pallone, solo davanti alla porta vuota. Un errore gravissimo che impedisce alla sua squadra di ipotecare la qualificazione alla fase a gironi della Champions League.

Con il 2-0 del San Paolo il Napoli è certamente favorito, anche per non aver subito gol in casa, ma le cose sarebbero potute andare perfino meglio.

Sarri, fatto il meglio di ciò che possiamo ora

“Abbiamo fatto il meglio che possiamo in questo momento della stagione, ci manca un pizzico di lucidità sotto porta, siamo anche stati un po’ sfortunati, con un palo e una traversa, però sono soddisfatto anche se potevamo fare di più negli ultimi dieci minuti”.

Intervistato al termine di Napoli-Nizza, Maurizio Sarri dai microfoni di Premium Sport fa questo bilancio della partita in cui i suoi hanno vinto per 2-0. “Non ci aspettavamo che loro giocassero a cinque – dice ancora Sarri – e nell’intervallo abbiamo fatto il ‘riepilogo’ di cosa facciamo quando ci troviamo di fronte una squadra schierata in questo modo. Così poi abbiamo ‘economizzato’ certi movimenti: prima avevamo speso troppo, ma ci siamo rimessi in ordine”.

Ma, considerando che adesso comincia anche il campionato, e c’è il ritorno con il Nizza, è difficile gestire tre patite in sei giorni? “Non penso che i recupero in questo momento siano un problema insormontabile – risponde Sarri -, anzi ci può fare bene fare tre partite ufficiali.

Ora ci manca un po’ di ritmo e accelerazione, ma conta soprattutto la testa, se la squadra non ha spirito di sacrificio, in campo le cose si fanno difficili. Milik? ha sbagliato un’occasione facile, ma non è entrato male e si è fatto trovare pronto. In questi ultimi sette giorni si è mosso benissimo in allenamento”.

Tecnico Nizza, Napoli è squadra quasi perfetta

“Giocare contro il Napoli è difficilissimo: è una squadra quasi perfetta, con pochissimi punti deboli. Abbiamo incontrato parecchie difficoltà”. Così, dai microfoni di Premium, il tecnico del Nizza Lucien Favre dopo la sfida del San Paolo, per i play off della Champions. “Cosa possiamo fare per ribaltare il risultato? – dice ancora Fabre – Dovremo fare un grosso lavoro, la chiave sarà il ritmo. Siamo in ritardo da questo punto di vista e colmare il gap sarà difficile”

Champions: risultati andata ‘playoff’

Risultati delle partite d’andata giocate oggi per i playoff di ammissione alla fase a gironi della Champions League:

Napoli (Ita) – Nizza (Fra) 2-0
Basaksehir (Tur) – Siviglia (Spa) 1-2
Hapoel Beer-Sheva (Isr) – Maribor (Slo) 2-1
Celtic (Sco) – Astana (Kaz) 5-0
Olympiacos Pireo (Gre) – Rijeka (Cro) 2-1

 

Fonte ANSA

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. Siamo piccoli provinciali , quindi o parli di noi o della juventus che vince sempre il Italia

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.