Al Circolo Canottieri di Salerno premiata Gaia Colasante Atleta dell’Anno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Il Circolo Canottieri Irno ha premiato i suoi atleti più meritevoli. Atleta dell’anno 2017 è Gaia Colasante, finalista nel mondiale juniores di canottaggio e prima nella piccola finale nell’europeo. L’ha premiata, con il Trofeo Matteo De Crescenzo, Paola Berardino, delegata del Coni provinciale. Il riconoscimento di master dell’anno è andato a Renato Matola: a lui è stato consegnato il trofeo Mario Napoli per la disponibilità sempre mostrata nei confronti del Circolo e in particolare nei confronti degli atleti special.

A fare da corona a Colasante e Matola, un centinaio di atleti giovanissimi, molti poco più che bambini, che praticano canottaggio, vela, canoa, triathlon nelle palestre del Circolo. Con loro gli atleti special olympics, seguiti da Gigi Galizia, e Federico Pappalardo, medaglia di bronzo nel campionato italiano pararowing.

A presiedere la manifestazione, il presidente Alberto Gulletta, il vice presidente sportivo Rosario Buonomo, il consigliere al canottaggio Antonio Annunziata e il consigliere alla canoa, Fabiano Roma.  Un minuto di silenzio è stato osservato in ricordo di Guido Roma, di recente scomparso. E il figlio Fabiano ha voluto donare al Circolo la prima tessera con cui Guido Roma si iscrisse nel ’48 alla Fic, allora federazione del canottaggio e della canoa. Sulla tessera il bel viso dell’allora diciassettenne Roma.

Foltissimi i gruppi delle diverse sezioni sportive: il bel gruppo canoa, allenato da Gabriele Fabris con il supporto di Antonio De Matteo, la squadra di canoa polo, guidata da Salvatore Serra, gli allievi e i cadetti del canottaggio, che tante vittorie hanno riportato sui campi di gara, con i loro allenatori, Francesco Alvino e Rosario Pappalardo,  i più giovani della vela con Erberto Sibilia impegnato su campi di gara nazionali e internazionali, i sub Ascione e Tortorella, il supergruppo del triathlon, tanti master irriducibili, cuccioli già vittoriosi di recente affiliazione, e  tre donne, Rosa Farace, Dina Caliro e Paola Roma, una più grintosa dell’altra. A far da padri nobili  i master del canottaggio e della canoa, reduci da affermazioni memorabili, e con loro il consigliere Edmondo Caprio.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.