Donne migranti morte: Comune di Salerno proclama lutto cittadino

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
Le Giunta riunitasi oggi ha deliberato il lutto cittadino per le 26 giovanissime vittime giunte domenica a Salerno a bordo della nave spagnola Cantabria durante la loro migrazione. Il lutto cittadino è stato proclamato per il giorno dei funerali organizzati dal Comune di Salerno che si terranno, in forma pubblica, nel cimitero monumentale della città. L’amministrazione ha firmato un manifesto di dolore per questa immane tragedia che ha visto la scomparsa di 26 ragazze tra i 14 e i 18 anni. “Cordoglio e umana tenerezza per le ventisei giovanissime ragazze morte in una orribile tragedia della migrazione. Percorriamo, insieme, – si legge nel manifesto – la strada della solidarietà e dell’accoglienza richiedendo, semplicemente, il rispetto rigoroso delle nostre leggi. I disastri umanitari vanno affrontati chiamando in causa l’Europa, tutta”.

“Sono contento che da Palazzo di Città sia stata accolta la mia richiesta, lanciata domenica sera, di onorare la memorie di queste giovanissime donne che sognavano di costruire un avvenire nel nostro Paese e, invece, non hanno mai toccato terra. Un gesto di grande umanità da parte di un’amministrazione che si è distinta in questi anni sul tema dell’accoglienza e della solidarietà”. Lo dice in una nota il deputato di Campo progressista, Michele Ragosta.

VIDEO LA DENUNCIA.IT

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. Che bella l’umana commozione per le 26 giovanissime vittime di un desiderio. Andiamo al Cimitero, rilasciamo un’altra bella intervista per metterci in mostra, facciamoci riprendere dalle TV con il viso contrito, però alla fine, mi raccomando, tutti a mangiare una bella pizza tanto il dovere lo abbiamo fatto. Non basta! Che fine faranno tutti gli altri che sono sbarcati? Andranno ad ingrossare le fila di “color che son sospesi” in attesa che uno stato cieco e sordo decida dopo anni sulle richieste di asilo, o saranno facile preda di spacciatori e\o organizzazioni criminali, o,se fortunati, in qualche campo a 3 € all’ora, novelli schiavi. Non ci sto, non ci sto, non ci sto. Meditate gente, medicate.

  2. Pace all’anima di queste povere donne..anche la loro morte viene strumentalizzata da questi politici da strapazzo.
    Allora ci dovrebbe essere lutto cittadino tutti i giorni,,perchè tutti i giorni in Africa bambini muoiono di fame e di sete..le donne uccise e violentate..lutto cittadino tutte le volte che un italiano si toglie la vita perchè non ha lavoro..
    Ma voi siete bravi a strumentalizzare e di queste persone non ve ne frega nulla fondamentalmente.
    Riposate in pace giovani donne e perdonate chi specula sulla vostra morte.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.