Sì all’obbligo dei vaccini: via libera definitivo dalla Consulta

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
La Corte Costituzionale ha dichiarato non fondate le questioni prospettate nei ricorsi della Regione Veneto sull’obbligo dei vaccini.

Secondo i giudici, le scelte su quest’ambito spettano al legislatore nazionale.

Inoltre, il passaggio all’obbligo dei vaccini si giustifica alla luce del contesto caratterizzato da un progressivo calo delle coperture vaccinali. Il governatore del Veneto Zaia prende atto: ‘Ho difeso un modello fondato sulla libertà di scelta e sul dialogo con le famiglie. Ora si passa alla coercizione’. I no-vax minacciano ‘disobbedienza civile’

Ecco le vaccinazioni per iscriversi a scuola

Dieci vaccini obbligatori per l’iscrizione a scuola da 0 a 16 anni. Pena la non iscrizione fino ai 6 anni e il pagamento di multe per i genitori dai 6 anni in poi. È previsto l’obbligo di vaccinazione anche per i minori stranieri non accompagnati. I vaccini potranno essere prenotati anche in farmacia.

Nasce l’Anagrafe nazionale vaccini, e vengono promosse iniziative di informazione e comunicazione sulle vaccinazioni. Questi i principali contenuti della legge sui vaccini approvata in via definitiva a luglio, e “avallata” ieri dalla Consulta.

Vengono dichiarate obbligatorie per legge, secondo le indicazioni del calendario allegato al Piano nazionale di prevenzione vaccinale in riferimento alla corte di appartenenza, dieci vaccinazioni:
a) anti-poliomelitica;
b) anti-difterica;
c) anti-tetanica;
d) anti- epatite B;
e) anti-pertosse;
f) anti Haemophilusinfluenzae tipo B;
g) anti-morbillo;
h) anti-rosolia;
i) anti-parotite;
l) anti-varicella.

Per queste ultime 4 è prevista una valutazione fra tre anni per l’eventuale eliminazione dell’obbligo. Non saranno dirimenti per l’iscrizione a scuola, ma saranno offerti gratuitamente i vaccini contro meningococco B, meningococco C, pneumococco e rotavirus .

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.