Nomina Marotta, De Luca ed ex giunta devono sborsare mezzo milione

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
10
Stampa
La prima sezione di Appello della Corte dei Conti ha condannato Vincenzo De Luca, la sua ex giunta (composta da gran parte da attuali consiglieri regionali) e attuali ed ex dirigenti comunali a risarcire le casse di Palazzo di Città di 424 mila euro, più 38mila euro ciascuno. Al centro la nomina di Felice Marotta a vicesegretario comunale nel periodo 2006 – 2011. Lo scrive il quotidiano Le Cronache oggi in edicola

I giudici di secondo grado hanno parzialmente accolto la sentenza di primo riducendo il danno del 30 per cento, confermando, però, l’assenza dei titoli necessari da parte di Marotta per ricoprire quell’incarico.

La vicenda aveva avuto origine dagli esiti di un’ispezione del dipartimento della ragioneria dello Stato che aveva contestato la legittimità del decreto sindacale di nomina e delle successive delibere di giunta municipale. Da qui l’inchiesta della Procura della Corte dei Conti che contestò l’assenza del diploma di laurea ed il raggiungimento dell’età pensionabile.

I giudici hanno infatti respinto l’appello contro la pronuncia di primo grado e confermato la responsabilità erariale di De Luca (relatore delle delibere di giunta ritenute viziate), degli assessori che le approvarono (Eva Avossa , Ermanno Guerra , Aniello Fiore, Francesco Picarone , Domenico De Maio , Roberto Breda, Vincenzo Maraio ) e dei funzionari Luigi Della Greca (che firmò il parere di regolarità contabile) e Carmine Cianatiempo , che fino al 2006 guidava il settore Personale.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

10 COMMENTI

  1. Grazie De Luca Marotta e company… altri soldi che non cacceranno loro ma noi salernitani… per le loro magagne

  2. Egregio signor Luigi, credo che non abbia letto bene l’articolo. La sentenza della corte dei conti condanna sindaco, assessori e dirigenti a pagare e, se la sentenza dovesse diventare definitiva, saranno loro a pagare glielo assicuro. Per casi come questi non esiste neanche la possibilità di copertura assicurativa. Le conservatorie sono affollate di pignoramenti immobiliari per casi come questo! I salernitani possono essere tranquilli.

  3. Siete stati capaci di macchiare ul nome di uno che non sa”la cazzimma dove sta di casa….Breda capitano! Cmq la condanna pesante deve ancora arrivare tra crescent fonderie e magagne varie ci sarà da ridere

  4. E sei convinto che queste persone paghino di tasca loro?? Io penso proprio di no… siamo in Italia forse dimentica

  5. E questi sono gli amministratori che ci ritroviamo da venticinque anni!!!!! Bravi solo a sperperare risorse pubbliche senza neanche conoscere in quali ambiti muoversi per una nomina!!!! Continuate a votare questi dilettanti, continuate!!!!!!!!

  6. Per De Luca purtroppo saranno spiccioli 38000 euro, perchè al contrario di quanto sostiene lui, il suo stipendio da Presidente delle Regione Campania non è di 5000 euro al mese, ma bensì di ben 12000 euro. Quindi in 3 mesi si è tolto il debituccio. Il problema è per chi, come la professoressa Avossa prende da insegnate poco più di 1000 euro al mese. Cmq chi sbaglia paga… mi spiace che a De Luca, “deus machina” della situazione non faranno la differenza.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.