I tifosi si comportano bene, Stadio Arechi meno blindato per il futuro

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Due indizi fanno una prova. La tifoseria granata ha superato a pieni voti due esami importanti legati all’ordine pubblico prima, durante e dopo alcune partite considerate a rischio dall’Osservatorio sulle manifestazioni sportive. Nelle gare contro Pescara e Foccia, cerchiate in rosso, per l’ormai nota e storica rivalità il tifo salernitano ha mostrato grande maturità e compostezza. Un segnale di crescita notevole anche da parte delle frange più estreme del mondo ultras che hanno avuto un atteggiamento irreprensibile e che fanno immaginare, a breve, un Arechi meno blindato rispetto a quanto accaduto negli ultimi tempi. Il segnale di apertura dopo le buone intenzioni della tifoseria salernitana è arrivato ieri nel corso di una conferenza stampa di bilancio di fine anno e di auspici per il 2018 del Questore di Salerno Pasquale Errico.

«Un sogno, che però non deve esser visto come utopia». Perché parte da una realtà vera e consolidatasi nell’ultimo anno di lavoro sul fronte ordine pubblico in occasione delle partite della Salernitana. Il sogno è un Arechi senza container o chiusure di attività commerciali e vie d’accesso. L’obiettivo da raggiungere è quello della normalità obiettivo possibile alla luce dei passio avanti fatti dal mondo del tifo.

«Solo qualche mese fa s’è giocato contro il Pescara. Tifoserie rivali, precedenti negativi e ultima sfida, qualche stagione sportiva fa, disputata con il settore ospiti chiuso. Stavolta s’è giocato regolarmente, con gli abruzzesi in curva Nord e in un clima di grande serenità. Lo stesso è accaduto contro il Foggia. Nessun rinvio della partita, fissata dalla Lega in notturna, né divieti per i pugliesi. Certo, c’è voluto un grosso impegno, ma i risultati ripagano. E, soprattutto, dimostrano che la normalità è un obiettivo possibile», ha detto il Questore Errico.

Tra le note positive il calo dei Daspo: solo 31 le “diffide”nel 2017, contro i 92 del 2016 e i 69 del 2015 «Spero che in un futuro non lontano l’Arechi diventi stadio senza barriere. Perché in questa piazza c’è la potenzialità per trasformare il calcio in uno spettacolo di pura aggregazione».. Resta qualche sacca di negatività come il lancio di fumogeni dai Distinti in occasione del secondo gol del Foggia e che hanno portato una pesante multa per il club granata. I responsabili verrano raggiunti da Daspo nel frattempo sarebbe opportuno continuare sulla strada della normalità e del buon senso per vivere in uno stadio aperto e senza blindature

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.