In 7227 sugli spalti dell’Arechi, prosegue l’emorragia di tifosi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
Alla ripresa del campionato per Salernitana – Venezia c’erano appena 7227 spettatori. Ancora una volta, era accaduto anche contro il Perugia, si è andati sotto le 8 mila presenze. Un dato che va analizzato e che era, peraltro, ampiamente preventivabile visto l’andamento lento della prevendita.

La fuga dall’Arechi prosegue, dal momento che col Perugia e col Foggia (in occasione del
match con i pugliesi fu indetta anche la giornata granata) non c’era stata una grande risposta da parte della tifoseria.

Contro gli umbri di Breda (si giocò alle 14 per motivi di ordine pubblico) sugli spalti dell’Arechi si contarono 7168 spettatori, mentre con
il Foggia, in notturna, ci fu un’impennata nonostante la giornata granata tanto che si superò il tetto degli ottomila spettatori.

Ieri, invece, si è registrato un nuovo dato negativo.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. …dite al MARCHESE DEL GRILLO (alias Lotito) che anche oggi in casa, la sua Lazietta ha giocato davanti a soli 20 mila spettatori (LZ -Chievo)… mi sembrano pochini per una squadra lanciata verso la CHAMPIONS….! La prossima volta che apre bocca per dire cazzate, fateglielo notare!!!
    Grazie

  2. le luci d’artista, il freddo, il caldo, l’Arechi scomodo, la campagna acquisti deludente, la polemica contro Lotito e chi più ne ha più ne metta…. c’è sempre una scusa per starsene sul divano e non andare allo stadio, per poi sparare sentenze sui social. Diciamo la verità: qui è venuta meno la passione della città e di quel poco di provincia che ancora segue la Salernitana. In altri periodi la prima in casa dopo la vittoria di Avellino avrebbe visto un Arechi pieno e invece si è faticato ad arrivare a 10000 persone. Smettiamola di guardare in casa degli altri e ammettiamo una volta e per tutte di essere diventati una tifoseria come tante altre mentre prima facevamo la differenza. Si sostiene prima la maglia (e la città), poi si criticano società e presidenti.

  3. Ben detto Baronissigranata, questi pseudo tifosi ormai preferiscono restare a casa a vedere il napoli, che tristezza!

  4. Il problema è generale, il calo di pubblico è evidente in tutti gli stadi d’Italia. Una volta dalla D alla A vedevi gradinate stracolme a prescindere, oggi purtroppo non è così. Anche il tanto decantato Napoli lo stadio lo riempie solo con le grandi o quando De.La abbassa i prezzi.
    A Cava avevamo uno zoccolo duro di 2.500/3.000 che seguiva sempre la squadra salvo poi riempire lo stadio quando le cose andavano alla grande. Oggi siamo a 1.500 affezionati e il resto contorno…
    Io dico che 8.000/10.000 sono comunque numeri importanti, è evidente che anche Salerno non è più la piazza di una volta, quella del Vestuti sempre zeppo.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.