Campania, corso per maestri di sci alpino: 5mila euro, prove in Abruzzo

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
La Regione Campania ha autorizzato il corso di formazione “per maestri di sci alpino” e pubblicata sul sito istituzionale la seguente comunicazione: “Il corso per il conseguimento dell’idoneità all’insegnamento dello sci nelle discipline alpine ha lo scopo di formare figure professionali ai sensi della Legge Regionale.

La domanda di partecipazione alle prove selettive attitudinali – pratiche, disponibile presso la sede di Campania Futura srl Napoli 80143 – Via Vicinale S. Maria del Pianto – Torre 3: www.campaniafutura.com  o sul sito del collegio regionale maestri di sci Campania: www.maestridiscicampania.it – redatta esclusivamente sul modello prestampato come da schema riportato sul presente avviso e inviata a mezzo raccomandata A.R./racc. A MANO che dovrà essere trasmessa/recapitata (c/o la sede di Campania Futura Srl) entro e non oltre il 28 Febbraio 2018 ad esclusivo rischio del mittente”.

Dato che in regione si scia ufficialmente solo a Lago Laceno – Avellino, seppure la neve sia presente anche in vetta al Monte Cervati – Salerno, iscriversi appare allo stesso tempo un atto di fede nell’inversione dei cambiamenti climatici in atto oltre che un… investimento. Così la società Campania Futura srl di Napoli: “Con la collaborazione del collegio regionale maestri di sci Campania si organizza l’XI corso di formazione per Maestri di sci alpino autorizzato dalla Regione. 

Il corso prevede una prova selettiva attitudinale; avrà una durata di 600 ore in 90 giorni con prove valide quali euro test ed eurosecuritè e sarà suddiviso in tecniche sciistiche e didattica – composto di due unità formative una relativa ai livelli tecnici dello sci alpino, l’altra alla lezione di sci – e cultura, che prevede le seguenti unità formative: pericoli della montagna; orientamento topografico; ambiente montano e conoscenza del territorio regionale; nozioni di medicina; pronto soccorso; diritti, doveri e responsabilità del maestro; leggi e regolamenti professionali, lingue straniere”.

Ma al corso si sarà ammessi solo ad esito, positivo, di una procedura che originariamente prevede una domanda di partecipazione alle prove selettive attitudinali – pratiche con attestazione di “versamento della quota di iscrizione alla sola prova di selezione da versare all’atto della presentazione della domanda a titolo di concorso nelle spese pari a euro 350 per i non residenti nella Regione Campania e 250 euro per i residenti in Campania”. Campania Futura Srl specifica che “Il corso avrà inizio se si raggiungerà il numero minimo di 8 partecipanti”.

Al capitolo ‘quote di partecipazione al corso’, Campania Futura Srl specifica: “A carico dei partecipanti sono i costi relativi al vitto ed all’alloggio, ai viaggi, skipass e ai consumi didattici, copertura assicurativa ed equipaggiamento (divise, libri di testo, BLSD.) La quota di partecipazione al corso è determinata in € 5.600. Per i residenti in Campania da più di tre anni la quota del corso è fissata in € 5.100. Le modalità e condizioni di pagamento sono così determinate: 50% all’atto di  iscrizione al corso; saldo  entro il raggiungimento del 50% delle ore del corso (300 ore)”. 

Quindi: “Le Prove selettive si terranno nei giorni 3-4-5 aprile 2018 presso il Comprensorio dell’Alto Sangro-Roccaraso. Saranno a carico degli allievi le spese di skipass, vitto, alloggio e di viaggio, copertura assicurativa ed equipaggiamento, per i giorni di selezione, per tutti gli spostamenti che si renderanno necessari”.

Per il superamento del test unico attitudinale, il punteggio “minimo” è fissato in 24/40la commissione esaminatrice emetterà due giudizi (ammesso o non ammesso al corso di formazione) e relativa media conseguita. L’esito negativo del test non ammette né appello né possibilità di recupero. Ad esito finale delle prove selettive la Commissione stilerà una graduatoria. Saranno ammessi al corso i candidati in graduatoria che abbiano raggiunto o superato i 24/40

Terminato lo scrutinio le graduatorie saranno rese pubbliche mediante affissione, nel luogo di svolgimento delle prove dell’elenco dei candidati ammessi e di quelli non ammessi. Successivamente verrà data pubblicazione presso la sede di Campania Futura S.r.l. e del Collegio Regionale maestri di sci Campania e anche mediante pubblicazione sui siti Internet Istituzionali dei due enti. Successivamente alla pubblicazione delle graduatorie “il candidato potrà confermare la propria volontà di volersi iscrivere al corso oppure dichiarare di rinunciare all’iscrizione”.

Fonte Anteprima24.it

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.