Treno deragliato nel milanese: 4 morti e 100 feriti, alcuni sono gravissimi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Persone incastrate tra le lamiere, elicotteri a far da spola con gli ospedali, soccorritori in arrivo da mezza Lombardia ed Emilia-Romagna, morti e tanti, tantissimi feriti. Il bilancio, aggiornato dalla prefettura parla di tre vittime, tutte donne, di 5 feriti in maniera molto grave e 100 in condizioni meno serie. Tutti passeggeri del treno pendolari numero 10452, il Cremona-Milano Porta Garibaldi che alle 6.57 è sparito dai radar delle ferrovie ed è ricomparso poco dopo rovesciato, in parte accartocciato contro un palo e con un gran numero di pendolari incastrati o, comunque, prigionieri delle carrozze. Dalle prime informazioni, sembra che il treno viaggiasse a una velocità di 100 chilometri all’ora.

I vigili del fuoco hanno dovuto aprire le pareti del treno come fossero scatolette di latta. Alle otto del mattino il livello di emergenza è ai massimi livelli. Vigili del fuoco, poliziotti, carabinieri, infermieri, medici, personale delle ambulanze sono accorsi a Pioltello per quello che è uno degli incidenti ferroviari più gravi della Lombardia. L’ospedale di Monza ha sospeso tutti gli interventi elettivi (quelli programmati, non urgenti) in attesa dell’arrivo massiccio di feriti.

Il questore: “Cedimento tra i vagoni”. Una primissima ricostruzione dice che il convoglio formato da cinque carrozze è deragliato vicino a uno scambio tra Segrate e Pioltello. Pare che all’altezza dello scambio le prime due carrozze siano passate mentre le altre tre sono uscite dai binari “per – dice il questore di Milano Marcello Cardona – un cedimento tra i vagoni”. Un passeggero parla di una vibrazione, fortissima, che ha preceduto il deragliamento.

“Il treno ha cominciato a tremare”. Gianmarco, 25 anni, pendolare salito a Crema racconta: “Poco prima di Pioltello il treno ha cominciato a tremare, abbiamo capito che stava per succedere qualcosa”. E aggiunge: “Il treno era pieno peché a Treviglio salgono in tanti. Avrà tremato per 3-4 minuti poi è arrivata una botta. Una vettura si è staccata”.

I numeri di telefono per i familiari. La prefettura ha attivato il “Centro Coordinamento Soccorsi”. In azione ci sono polizia, carabinieri, Stradale , Polfer, vigili del Fuoco,  Areu 118, Croce rossa, Trenord e Rfi. Sono state attivate delle linee telefoniche dedicate per i parenti dei viaggiatori che possono chiedere informazioni sulle condizioni dei parenti e sul luogo dove si trovano (02 77.584.184 e 02 77.584.892). La circolazione dei treni è bloccata sulle linee ferroviarie: Bergamo-Cremona, Varese-Novara nella direzione verso il passante ferroviario e l’Alta Velocità Milano-Venezia, mentre la viabilità ordinaria su strada è regolare. Il Comune di Pioltello ha messo a disposizione una palestra per una verifica immediata dello stato di salute dei feriti.
In palestra sono 80 le persone in attesa di essere visitate. La Corce rossa ha attivato un servizio di supporto psicologico per feriti e famiglie.

Fonte milano.repubblica.it

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.