Estorsioni, spaccio ed evasione: giornata di arresti nella Piana del Sele

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
A Pontecagnano, i Carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto il pluripregiudicato Felice Carraturo, 35enne del luogo, ritenuto dagli inquirenti contiguo al clan camorristico “Pecoraro – Renna”, operante nell’area a sud della provincia salernitana, dovendo scontare la pena definitiva di 4 anni di reclusione, e 1.000 €uro di multa, per concorso in estorsione aggravata dall’intimidazione del vincolo associativo, commessa proprio a Pontecagnano il 24 dicembre 2011. All’epoca l’uomo, insieme ad altri pregiudicati fra cui Raffaele Del Pizzo, si fecero consegnare 1.500 €uro, quale “assicurazione per evitare qualsiasi problema”, dal titolare di una ditta di calcestruzzi del posto. Espletate le formalità di rito, Felice Carraturo è stato rinchiuso nel carcere di Fuorni.

A Pontecagnano, i Carabinieri hanno tratto in arresto il 48enne Carlo Vitale, in esecuzione dell’ordinanza di aggravamento degli arresti domiciliari disposta dalla Corte d’Appello di Salerno. I militari hanno riscontrato una serie di violazioni commesse dall’uomo, fra cui la detenzione di hashish oltre che ospitare persone non rientranti nel suo nucleo familiare o fra coloro i quali potevano offrirgli assistenza, alle prescrizioni imposte dai domiciliari, cui era stato ammesso a godere a seguito dell’arresto del 10 agosto 2017, allorquando venne sorpreso alla guida della sua auto con 1 kg e 200 grammi di cocaina nascosta nella ruota di scorta. Anche per il Vitale si sono aperte le porte del carcere di Fuorni.

A Montecorvino Rovella, invece, i Carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto il cittadino extracomunitario Rachid Hachim, 39enne di origini marocchine, gravato da numerosi precedenti penali, condannato alla pena definitiva di 1 anno e 4 mesi di reclusione, e 1.400 €uro di multa, per spaccio di sostanze stupefacenti, commesso a Prato il 12 settembre 2014.

Quel giorno, nel corso di un’operazione di polizia finalizzata a contrastare i reati nello specifico settore, l’extracomunitario venne sorpreso mentre cedeva una dose di cocaina, al prezzo di 50 €uro, ad un 44enne del luogo. Il 39enne di origini marocchine sconterà la pena ai domiciliari nella sua abitazione sui Picentini.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.