Inchiesta rifiuti, De Luca jr: «Vi spiego quel filmato»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
8
Stampa
Roberto De Luca, ex assessore comunale di Salerno e figlio del governatore della Campania Vincenzo De Luca, è stato interrogato nell’ambito dell’inchiesta della procura di Napoli scaturita dai video di Fanpage.it. De Luca jr, che è indagato per l’ipotesi di corruzione e si è dimesso dalla carica di assessore dopo il coinvolgimento nell’indagine, è stato ascoltato dai pm Sergio Amato e Ilaria Sasso del Verme.

A quanto si è appreso, ha respinto gli addebiti negando in particolare ogni ipotesi di accordi illeciti con l’ex pentito della camorra Nunzio Petrella che fingendosi imprenditore, come è documentato in alcuni video di Fanpage, aveva proposto durante un incontro con un collaboratore di De Luca tangenti in cambio di appalti per lo smaltimento delle ecoballe.

Roberto De Luca – come si legge su Il Mattino – dice di aver dato poco peso a quell’incontro, di essersi limitato a una sorta di presenza di cortesia, di aver avuto una strana sensazione, subito dopo aver accompagnato alla porta quell’ imprenditore ritenuto strano e un po’ improbabile.

Assistito dall’avvocato Castaldi, l’assessore dimissionario della giunta salernitana, prova ad offrire la sua versione dell’incontro con il boss pentito Nunzio Perrella, nei panni di un sedicente imprenditore interessato all’affaire ecoballe in Campania, provando a sciogliere dinanzi ai magistrati i nodi della video inchiesta

 

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

8 COMMENTI

  1. Non lo devi spiegare a noi. Vallo a spiegare a chi di competenza. Cioè al Magistrato

  2. Deve spiegare perchè è venuto fuori il suo nome negli ambienti frequentati da Perrella, perchè trattava di qualcosa di cui non ha alcuna delega e poi perchè quando Perrella ha parlato di percentuali non lo ha stoppato subito e cacciato fuori

  3. Ma se ha chiesto anche il telefono…dicendo che l’avrebbe telefonato il suo ing. e annuiva quando il camorrista diceva che avrebbe stabilito i dettagli con il suo referente….( quali il 15% ?).
    Una qualsiasi persone avrebbe, con cortesia, detto: mi dispiace, ma non so cosa posso fare io….non è mia competenza né di ruolo e né di territorio!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.