Tino Iannuzzi: Istituite Commissioni Mediche per visite Invalidità nel Vallo di Diano

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Viene cosi finalmente assicurata una giusta e sacrosanta soluzione alle legittime e fondate esigenze delle popolazioni del Vallo di Diano, del Cilento, degli Alburni, del Tanagro e della Valle del Calore, dell’intera zona meridionale della nostra provincia. Infatti si pone rimedio alla scelta sbagliata ed irragionevole di accentrare in Provincia di Salerno le attività medico-legali di accertamento in due sole sedi, presso la Direzione provinciale di Salerno e l’Agenzia complessa di Nocera Inferiore, scelta causata dal protocollo di intesa, purtroppo a suo tempo sottoscritto fra la Regione Campania guidata dal Presidente Caldoro, ASL Salerno ed INPS. Con questa improvvida scelta , oggi modificata e superata, sono state mortificate ed ignorate le giuste istanze di tanti cittadini -in primo luogo delle Persone anziane o colpite da gravi patologie- che, a causa della concentrazione delle Commissioni a Salerno ed a Nocera Inferiore, in questi anni sonio stati costretti e lunghi e difficoltosi spostamenti. Queste obiettive difficoltà sono state aggravate dalla inadeguatezza e dalle gravi carenze della reta stradale, che collega i territori e le comunità indicati con Salerno, con pesanti disagi ed ingiusti disservizi per i cittadini.

Ho condotto in questi anni, in positiva e costante sinergia con la Regione Campania, una intensa e tenace “battaglia” con numerose iniziative parlamentari e nel rapporto istituzionale con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali la Direzione dell’INPS Nazionale e Regionale, fin dalla prima Interrogazione in Commissione Affari Sociali del 18 febbraio 2015. In quella occasione la questione venne riaperta con l’impegno assunto dal Sottosegretario Bobba a sollecitare l’INPS il riesame delle scelte già assunte, “comprendendo il disagio manifestato dai cittadini”. Si sono susseguiti ulteriori atti parlamentari e un “pressing” continuo.

E’ cosi stata risolta una questione rilevante, portata avanti a giusta ragione e con un’azione unitaria dal livello parlamentare alla Giunta Regionale guidata dal Governatore De Luca, alla Commissione Regionale Politiche Sociali, ai Sindaci ed agli Amministratori dei Comuni interessati, alla Provincia di Salerno.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.