Neonata trovata viva in una fogna: era tra le formiche

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
Scene di un miracolo. Una neonata abbandonata con il cordone ombelicale ancora attaccato è stata salvata dall’intervento provvidenziale di una passante. E’ successo a Port Elizabeth, in Sudafrica.  La 63enne Charmaine Keevy, ha trovato la piccola in un scolo delle acque piovane dove aveva nidiato una colonia di formiche rosse. La signora era uscita per una passeggiata mattutina con il suo cane Georgie.

Ad un tratto l’animale ha iniziato ad abbaiare con insistenza verso il canale di scolo di una caditoia della rete idrica. Charmaine inizialmente ha pensato che il cane stesse abbaiando ad un gattino rimasto incastrato, ma quando si è avvicinata per controllare meglio si è accorta che in quel tombino c’era un neonato.

La donna ha attirato l’attenzione dei passanti finché l’automobilista 60enne Cornie Viljoen si è fermato. L’uomo ha estratto alcuni attrezzi di metallo dal bagagliaio dell’auto e con l’aiuto di Charmaine ha sollevato la lastra di cemento posta a copertura del tombino.

Poi si è calato dentro per quasi un metro e mezzo per soccorrere la bambina: “Appena sono entrato nel buco le formiche rosse mi hanno punto alle gambe. Ma è stato allora che ho visto chiaramente la bambina. Non sapevo se fosse ferita, così ho cercato di prenderla molto lentamente. Lei era così piccola! L’ho tenuta in braccio per un po’, ma sapevo che aveva bisogno di urgente assistenza medica”.

Fortunatamente la colonia di formiche si trovava in una zona superiore rispetto al posto in cui giaceva la bambina, per cui la piccola non ha riportato punture. La bimba, è stata poi portata d’urgenza all’ospedale Dora Nginza dove i medici hanno prestato i primi soccorsi. Al momento dell’accettazione la bimba soffriva di ipotermia e problemi respiratori.

Ora respira da sola, anche se ha ancora bisogno di cure. La polizia sta indagando per capire chi sia la madre e fa appello a tutti i testimoni, e alla stessa donna, affinché si facciano avanti. La cronaca, osserva Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, ci offre di continuo  queste terribili storie. Quello che ci colpisce di più è che spesso quegli autori sono proprio i loro genitori, ovvero le persone che si dovrebbero prendere cura di loro.

L’infanticidio è un delitto che ci provoca forti emozioni per la sua crudeltà e per la sua apparente mancanza di senso.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. Se fosse stato un cagnolino, sai quanti falliti nullafacenti ad indignarsi. …….ma siccome è solo un neonato, tutto ok!
    Italia, CHE PAES I SCIEM !!!😔

  2. menomale che c’e’ il coglione anonimo, portabandiera di grandi imprenditori di successo, che tra chiusure di contratti multi milionari, trova il tempo per indignarsi e giudicare gli altri, a bello mio: i vincenti pensano ai loro miglioramenti, i falliti cercano il male intorno, per sentirsi superiori, ma non perche’ lo sono eh…di fatti hanno una vita de poraccitudine, e te ne sei la conferma.

  3. Non capisco l’attacco del lettore delle 12.03 : scusa, ma che ha scritto di male il lettore di sopra? Non è vero che per animali maltrattati, extracomunitari clandestini, e tante altre frivolezze ci sono orde di ben pensanti che si scandalizzano, ma poi per una neonata gettata in un tombino, nessuno si indigna? Come non dare ragione ad anonimo ore 22.10?
    Che paese di idioti

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.