Salerno: in casa aveva oltre mezzo chilo di droga, arrestato pusher 25enne

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Gli agenti della Polizia di Stato hanno arrestato T. M. salernitano di 25 anni, per detenzione a fini di spaccio di stupefacenti. Il giovane è stato controllato mentre era in strada da una pattuglia della sezione Volanti della Questura di Salerno in Via Martiri Ungheresi nel quartiere di Pastena, mentre era in compagnia di un altro suo coetaneo. Gli Agenti hanno sorpreso il giovane mentre maneggiava una dose di stupefacente di tipo
marijuana e mentre aveva indosso una bustina in plastica con altre dosi di droga e la somma di 240 euro in banconote di vario taglio, provento dello spaccio.

Gli equipaggi delle “Volanti” hanno quindi effettuato una perquisizione domiciliare a carico del ragazzo. Presso l’abitazione di T. M. sita in Via Schiavone ed in una pertinenza della stessa adibita a luogo di preparazione per lo stupefacente, i Poliziotti hanno rinvenuto altre
numerosi dosi di stupefacente abilmente occultate in alcuni arredi della casa e conservate in buste sigillate, per un peso di circa 300 grammi di marijuana e 230 di hashish.

È stata inoltre sequestrata la somma di € 3.400 euro in banconote di piccolo taglio, provento dell’attività di spaccio nonché un bilancino elettronico di precisione ed uno strumento per il confezionamento di buste in sottovuoto. Il 25enne è stato arrestato e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria; il Magistrato del Pubblico Ministero ne ha disposto la traduzione in carcere in attesa dell’udienza di convalida.

Infine, gli agenti hanno segnalato alla locale Prefettura come assuntore di stupefacente, in base a quanto previsto dall’art. 75 d.p.r. 309/90, l’altro giovane, tale De N. M., sorpreso durante il controllo mentre faceva uso di stupefacente.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Purtroppo a Salerno è il “mestiere” del momento e più ambito dai giovani di oggi, che sono “vuoti”e senza ideali o stimoli e senza voglia di sacrificio. Se di questi controlli ne facessero più frequenti la percentuale di chi svolge questo “lavoro”che ne verrebbe fuori sarebbe altissima.
    Però devo anche spezzare una lancia in favore dei nostri giovani : il lavoro? Quel poco che c’è e che viene offerto è roba da terzo mondo, sottopagato e senza alcun diritto per il giovane lavoratore, che viene sfruttato e spremuto al limite;
    Chi può insegnare un lavoro ad un ragazzo pretende di non pagarlo perché lui gli impara il mestiere;
    Chi deve controllare, sanzionare e punire gli sfruttatori, dov’è e che fa’?;
    Noi genitori :ma siamo ciechi ?Come fa un ragazzo ad avere moto e scooter costosi e a mantenerli, vestire in un certo modo, ecc.se non lavora?
    Buona giornata

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.