Colantuono prepara la gara di Foggia a porte chiuse

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Nonostante la salvezza conseguita, anche col supporto dell’aritmetica, con anticipo rispetto alla fine della stagione regolare, la Salernitana continua ad allenarsi a porte chiuse, mantenendo le distanze rispetto ai suoi tifosi. E questo è uno degli aspetti (ma ce ne sono anche altri) su cui sicuramente bisognerà lavorare e migliorare in chiave futura, per poter coltivare quotidianamente (e non solo in occasione delle partite ufficiali) il rapporto con i supporters granata.

Mister Colantuono ha praticamente tutta la rosa a disposizione per l’ultima trasferta stagionale, anche se alcuni degli elementi rientrati in gruppo (come Bernardini, Della Rocca, Orlando e Pucino) non hanno di certo i 90 minuti nelle gambe. Il trainer granata alla ripresa della preparazione ha invitato i suoi ragazzi a non prendere sotto gamba né la gara di sabato a Foggia né il successivo impegno col Palermo, con cui terminerà la stagione 2017/18.

Insomma, al di là dell’obiettivo centrato, il tecnico laziale non ammetterà cali di tensione e, soprattutto, valuterà nello specifico il rendimento dei giocatori, anche in ottica futura. Sono in effetti diversi gli elementi chiamati ancora a dimostrare il loro valore per meritarsi la riconferma per il prossimo anno e le ultime due uscite ufficiali potranno rappresentare per loro un ulteriore banco di prova. Allo Zaccheria la Salernitana scenderà in campo ancora con la difesa a tre. Davanti a Radunovic dovrebbero giocare Mantovani, Tuia ed uno tra Schiavi e Monaco (con Bernardini terzo incomodo). Sulle fasce ci saranno Casasola ed uno tra Vitale (a rischio dopo il battibecco con Rosina), Popescu e Pucino.

A gara in corso ci potrebbe essere l’esordio in granata di Asmah. Se venisse confermato il tridente offensivo (con Rosina e Sprocati ai lati di uno tra Bocalon, Palombi e Rossi), la diga centrale sarebbe composta nuovamente da Akpa Akpro e Minala. Se, invece, Colantuono rinunciasse inizialmente ad una punta (presumibilmente Sprocati), in mediana ci sarebbe posto anche per uno tra Odjer, Ricci, Signorelli e Zito. Nella ripresa Orlando spera di poter giocare la sua prima gara ufficiale, dopo aver ritrovato il gol con la Primavera nel match vinto per 3-0 dai granatini col Benevento.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.