Razzismo, scandalo a Harvard: discrimina gli asiatico-americani

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Scandalo dietro le mura di pietra e i grandi cancelli di ferro battuto di una delle più prestigiose università non solo d’America ma del mondo: a Harvard si discrimina i candidati asiatico-americani.

E’ l’accusa contenuta in una denuncia presentata ad un tribunale di Boston da un gruppo no profit, Students for Fair Admissions (Sffa), secondo cui la blasonata università preferisce richiedenti bianchi, neri e ispanici, alcuni dei quali meno qualificati di quelli asiatico-americani. In particolare l’ateneo valuterebbe ad un livello più basso le loro caratteristiche personali, come la simpatia.

Harvard nega l’accusa, sostenendo che il tasso di ammissione degli asiatico-americani è cresciuto del 29% nell’ultimo decennio, portandoli al 22,2% del totale degli studenti ammessi, contro il 14,6% degli afro-americani, l’11,6% dei latinos e il 2,5% dei nativi americani o delle isole del Pacifico.

«Quello che Harvard non ammetterà è che la razza non è solo un fattore importante ma è la considerazione dominante nell’ammettere ispanici e afro-americani», insiste la Sffa. «Un richiedente asiatico-americano con il 25% di chance di ammissione, per esempio, ne avrebbe il 35% se fosse bianco, 75% se fosse ispanico e il 95% se fosse nero», aggiunge.

Per Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” accuse pesanti in una istituzione alma-mater di presidenti Usa, da John Adams a Barack Obama, di giudici supremi e altri vip. Se i sospetti verranno confermati con la sentenza, rappresenteranno un comportamento inaccettabile che tradisce la fiducia intellettuale da cui Harvard dipende.

                                                                                                                                                                                       Giovanni D’AGATA

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.