Salerno: violento acquazzone. E il mare si colora di… marrone

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
15
Stampa
Pochi minuti di pioggia e il mare di Salerno si è colorato di una macchia marrone. E’ accaduto questa sera a Mercatello dove dopo l’improvviso acquazzone che ha messo a rischio anche lo svolgiemento della prevista Notte Bianca, la pioggia ha fatto saltare tombini e allagato strade. Lo scarico fognario tra due noti stabilimenti balneari di Mercatello ha erogato in un sol colpo tanti metri cubi di melma color marrone. Ovviamente i più inorriditi di tale situazione sono stati gli stessi gestori degli stabilimenti che domani si ritroveranno con i propri clienti impossibilitati di godersi di un tuffo in mare.

VIDEO 089 Luci d’Artista

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

15 COMMENTI

  1. TRATTASI DEL FAMOSISSIMO E RINOMATO “MARE CARAIBICO” SALERNO COME I CARAIBI …ALIAS MODELLO DA ESPORTARE IN TUTTO IL MONDO 😜

  2. Il problema è noto.
    Bisogna separare la rete dei torrenti dalle acque fognarie.
    Anziché buttare soldi nel nulla…

  3. Il mare e le spiagge potevano essere le vere risorse di Salerno,invece abbiamo delle mappatelle beach. Ma perchè i salernitani,me compreso avendo il mare sotto casa,ci dobbiamo spostare a decine di KM per trovare un mare pulito? Chi se lo può permettere si è fatto la casa al mare o se la fitta,mentre i disperati si devono arrangiare nelle cloache. Io abito a Torrione e mi basta attraversare la strada per andare al mare,ma vedo che la situazione è sempre la stessa,uno schifo.

  4. Conosciuto in tutto il mondo: quando piove, l’acqua scende a mare trascinandosi con sé la terra (che di solito è di colore marrone). Che geni!

  5. Da almeno 20 anni fenomeno conosciuto a tutti. Ma tanto che ci frega,a noi piace fingere che tutto vada bene… domani sarà una bella giornata di sole,lo schifo si sarà depositato sul fondo e noi ritorneremo a parlare di caraibi

  6. Sono almeno 50 anni che si parla della stessa cosa….ma LA MACCHIA È SEMPRE LA STESSA!!!

  7. Ho 50 anni e sono cresciuto sulla spiaggia e gli scogli ma oggi sono arrivato al punto di schifare il mare della MIA città!!! Istituzioni e Comune svegliatevi fateci riappropriare del NOSTRO mare!

  8. Se lo dice lei, lo avrà constatato di persona nuotandoci. Le credo, allora e chiedo scusa.

  9. Per il fenomeno delle 13 e 08
    Lei magari nuota nella m… da purtroppo lei non capisce che i torrenti che una volta sfociavano a mare sono stati chiusi e dove esce tutta quella roba marrone è in corrispondenza delle pompe di sollevamento che dovrebbero convogliare le acque reflue delle fognature verso i depuratori.

  10. x 13:08

    Invece tutti gli altri invece hanno verificato di persona nuotando nella merda, sono persone serie quindi lo avranno fatto di sicuro.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.