Autismo, bufera su Asl Salerno, Comune e scuole: la denuncia

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
L’assenza di un piano per l’assistenza e l’inserimento sociale dei minori autistici sta scatenando un putiferio. Sotto accusa Asl e Comune di Salerno oltre agli istituti scolastici. Lo scrive Le Cronache oggi in edicola

La denuncia arriva da quattro associazioni che rappresentano i bambini affetti da questo specifico disturbo: Grazia Naddeo, presidente di “Autismo Chi si ferma è perduto”, Claudia Nicchiniello di Angsa Campania, Antonio Pitta che guida “Il tempo per loro” e Maurizio Mastrogiovanni, presidente di “A.B.A. Aiutiamo i Bambini Autistici”.

A sentire cosa dicono la situazione sembra drammatica. “Asl, Comune di Salerno e scuole non hanno ancora un piano unico e coordinato per l’assistenza agli autistici nonostante ciò sia previsto dalla normativa vigente e con l’aggravante che siamo ormai alla vigilia dell’anno scolastico”.

I genitori chiedono di essere ricevuti, con la massima urgenza, dal commissario dell’Asl Salerno, Mario Iervolino,  per sottoporgli le criticità esistenti e sentire da lui come l’azienda sanitaria locale intende organizzarsi. Certo, ora siamo in ritardo quasi massimo però dovesse arrivare un segnale di buona volontà i toni potrebbero abbassarsi.

Del resto bisogna mettersi nei panni di queste persone, che come tutti i genitori chiedono solo che i loro figli abbiano la giusta assistenza e che le leggi siano rispettate. Invece quello che è un loro diritto devono reclamarlo a gran voce.

“Siamo pronti a costituirci in giudizio – dicono – e a segnalare quanto sta accadendo a Corte dei Conti, Autorità Anticorruzione, Procura della Repubblica e qualsiasi altro organo di controllo in grado di accertare fatti e responsabilità”.

A Iervolino si chiede anche di promuovere un protocollo tra gli attori in campo al fine di definire un serio progetto di assistenza per i bambini autistici. “Purtroppo la realtà ci dice che siamo al cospetto di neuropsichiatri che hanno una visione differente tra loro a seconda del distretto sanitario in cui operano, per non parlare dei Glho (i gruppi di lavoro H, ndr) che spesso sono costituiti solo pro forma e in maniera quasi farsesca”.

Tanto per dare un senso alle parole si cita il caso dell’Asl Benevento, dove le disposizioni della normativa vigente – dalla short list al pagamento diretto di figure specialistiche per finire con l’attuazione di un progetto globale casa/scuola/sociale – vengono pienamente rispettate e aiutano molto gli autistici a integrarsi e a creare un progetto di vita. Di cui, ribadiamolo casomai non si fosse capito, hanno pieno diritto.

“Purtroppo siamo al cospetto – denunciano ancora i genitori – di assenza di azioni funzionali al sostegno degli autistici da parte dell’Asl e di centri accreditati che operano secondo consuetudine e non secondo quanto dispone la legge”. Peraltro in questo campo così delicato a Salerno operano anche delle cooperative del tutto prive delle competenze necessarie per assistere questi bambini, con tutte le conseguenze (negative) del caso

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.