Fabiani a Radio Bussola: non voglio una squadra di ‘fighette’

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
La prestazione di domenica sera contro il Lecce ha fatto storcere non poco il naso al ds granata Angelo Fabiani, il quale, intervistato da Radio Bussola 24, non ha lesinato critiche verso alcuni giocatori, rei di scarso impegno in campo. Parole forti quelle di Fabiani, che non accetta altri cali di concentrazione: “Sembra essere una costante regalare il primo tempo. Anche lo scorso anno si facevano dei primi tempi sotto tono, mentre la squadra veniva fuori sulla distanza. Sicuramente non è una cosa gradevole, anche perché a volte capita, come a Lecce, di riuscire a portare a casa il pareggio con un pizzico di fortuna, ma molte volte non accade”.

“Non so se sia stato più merito nostro o demerito del Lecce se abbiamo pareggiato. Va rivisto qualcosa, spetta a Colantuono vedere quali siano le lacune che vediamo un po’ tutti. Fossi in Colantuono dalla prossima partita darei un dentro o fuori ai giocatori: o mi dai le necessarie garanzie, oppure abbiamo tanti ricambi in panchina. Non sono soddisfatto della gara del Via del Mare, ma l’ho detto anche ai giocatori. Il problema è molto semplice: ci sono giocatori che durante la settimana ti ingannano, ma quando scendono in campo sono altri giocatori”.

“Bisogna essere soprattutto giocatori in partita, poi durante la settimana può capitare di essere sotto tono. Viceversa, non credo si vada molto lontano. L’allenatore fa delle valutazioni in base al lavoro settimanale, ma poi se determinati giocatori vengono meno in partita ci può fare poco. Voglio spezzare una lancia in favore del nostro tecnico, che è sempre molto vigile, anche perché dopo i primi venti minuti ha cambiato modulo. E’ sempre sul pezzo”.

“Il problema è di qualche singolo giocatore. Si deve andare va in campo sapendo di ottemperare al cento per cento alle fatiche di una partita, se si scende in campo per guardarsela non va bene. Loro mi conoscono, a quel punto intervengo a livello societario e faccio le mie valutazioni. Il messaggio ai naviganti può essere: farci vedere meno preziosismi durante gli allenamenti ma darci più concretezza durante i novanta minuti”.

Il ds è poi intervenuto sulla prova di Di Gennaro: “Dal ventesimo in poi ha assunto un atteggiamento positivo e propositivo, facendo una buona gara. il discorso el modulo non spetta al sottoscritto, ma abbiamo fatto di tutto per mettere a disposizione di Colantuono giocatori che possono dare la possibilità di cambiare modulo“.

Infine la stoccata rivolta ad alcuni elementi della squadra:Chi scende in campo deve dare il 300%. Chi non se la sente alzasse la mano o gliela faccio alzare io, perché in panchina abbiamo tanti elementi validi. Chi ha questi cali di tensione non può essere di supporto alla squadra, ai dirigenti e alla tifoseria che ha fatto 500 km. Non sono tollerabili distrazioni di questo tipo. Sto parlando di più di qualche elemento, se si vuole scendere in campo per fare le fighette, la Salernitana non è il posto giusto. Noi facciamo sacrifici e la proprietà ha investito tanto: chi lo capisce è bene, chi non lo capisce sarà un problema suo…“.

Fonte TuttoSalernitana.com

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. Stesse parole ogni anni..a dicembre si cambia allenatore..a gennaio si cambia la squadra..a marzo siamo fuori da tutto..e l’obiettivo della società centrato alla grande. Il galleggiamento nella categoria. Ma jatevenn domenica sera piuttosto che guardare questo ennesimo scempio sono andato a mangiare una bella pizza con i miei figli ai quali le unche partite che faccio guardare sono quelle della Juventus che così almeno vedono vincere qualcosa

  2. a parte che poteva dire pure fighetti, le parole e i termini del signor fabiani mi sembrano davvero fuori posto, a parte che con tutti questi uomini incipriati e truccati(spero che non si mettano il mascara i nostri calciatori prima di scendere in campo)oggi come oggi riconoscere una donna da un uomo sia quasi impossibile……

  3. Il mio problema é che amo la Salernitana, e nonostante le brutture ed i personaggi che si susseguono, nonostante le fighette e le arrabbiature, non riesco a starne lontano. Quindi, come tanti di voi, mi faccio il fegato amaro, mi sfogo sui social, ma poi con 40 gradi o con 2 sono sempre sui gradoni

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.