Salernitana: per Colantuono il bicchiere è mezzo pieno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

Colantuono intende sistemare qualche dettaglio tattico (a partire dal modulo) che non lo ha convinto del tutto nelle prime due uscite in campionato della Salernitana. A parte Jallow, impegnato con la nazionale del Gambia, e gli infortunati Bernardini (che inizia a scaldare i motori) e Rosina (riabilitato) oltre a Signorelli (unico componente della rosa escluso dalla lista degli “over 23”), il trainer granata ha a disposizione l’intera rosa per poter programmare il lavoro sia dal punto di vista tattico che da quello fisico (gli ultimi arrivati devono mettersi in pari con i giocatori che sono da più tempo in granata).

Mister Colantuono, però, ha anche la possibilità di vedere il bicchiere mezzo pieno. La sua squadra è ancora imbattuta e, soprattutto, ha mostrato di avere ampi margini di miglioramento. Al netto dei due gol subiti (uno su calcio d’angolo ed uno su punizione), Micai ha dimostrato di essere un portiere estremamente affidabile. In difesa si registra il ritorno ad alti livelli di Schiavi, mai così “leader” e concentrato in granata.

Perticone è elemento di categoria, mentre Migliorini ha bisogno di tempo per entrare in forma. Dei problemi sulle corsie esterne ci siamo già occupati, ma bisogna sottolineare che Colantuono non ha ancora gettato nella mischia Djavan Anderson e pure che, per caratteristiche fisiche, Pucino e Casasola non possono essere ancora ai livelli dello scorso anno.

In mezzo al campo le note liete sono Akpa Akpro e Castiglia, titolari inamovibili, capaci sia di aggredire gli avversari che di proporsi in zona gol. Di Gennaro è parso più a suo agio sulla trequarti, con Di Tacchio a coprirgli le spalle. Odjer e Palumbo aspettano una chance per mettersi in mostra.

In avanti c’è solo l’imbarazzo della scelta. Bocalon, sia contro il Palermo che a Lecce, partendo dalla panchina ha dato la scossa in entrambi i casi (timbrando il cartellino e spalancando la strada a Castiglia per il gol del definitivo 2-2). Djuric e Jallow hanno bisogno di ambientarsi nella nuova realtà. Mentre Vuletich è piaciuto più da centravanti che da seconda punta. E Colantuono ancora non ha avuto modo di scatenare Andrè Anderson. Mazzarani, Bellomo, Orlando e Rosina sono in lista, ma al momento non sembrano rientrare nei piani dell’allenatore.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.