De Luca attacca il Comune di Napoli: ”Roba da quarto mondo”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
11
Stampa
A Napoli, nel Rione Vasto si ha paura a camminare di giorno. Il Vasto, Piazza Garibaldi sono diventati pezzi di quarto mondo, lì non può camminare un uomo maturo non dico una ragazza”. Lo ha detto il presidente della Giunta regionale campana, Vincenzo De Luca, nel corso del suo spazio a Lira Tv. “Sollecitiamo il Comune di Napoli e le forze dell’ordine a prendere provvedimenti”.
“Il problema migranti ha due facce: povertà, tragedia, torture a cui bisogna aprire le braccia, ma non a gruppi di migranti che fanno spaccio di droga, occupando militarmente i territori. Servono le leggi. Se ti prendo la seconda volta che fai accattonaggio molesto vai in galera” ha poi aggiunto. “Se arrivano ragazze eritree dopo due anni di stupri e violenze, bambini orfani di guerra, ogni essere umano ha il dovere di accogliere con spirito cristiano. Ma non gruppi di migranti nigeriani, senegalesi, gambiani che pretendono di mettere i tappeti per vendere cose di contrabbando di provenienza camorristica”

Ansa

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

11 COMMENTI

  1. Eh, non saprei, magari chiediamo al signor ministro dell’Interno se quando ha finito di stare su facebook e twitter può occuparsi cinque minuti del problema.

  2. Ma perche’ a Salerno nn ci sono sentinelle nere davanti a ogni supermercato-farmacia-bar? Ma questo dove vive?

  3. E’ un problema noto: si è creato un ghetto e gli altri quartieri di Napoli non accolgono (e probabilmente non vogliono nemmeno) la redistribuzione di questi immigrati, per cui si concentrano tutti in quei 2 km quadrati. Non è che ce ne siano tanti, solo che stanno tutti concentrati nello stesso posto

  4. Ormai scelgo i supermarket o negozi che non sono presidiati…e’ un incubo ogni locale ha la presenza di uno o piu’ ragazzi..palestrati..con smatphone di ultima generazione …..che chiedono soldi.
    L’altro giorno mi sono trovato a presenziare a uno di questi…. cambiava 78 euro alla cassa….il cassiere gli ha chiesto se l’assumeva…tutto ASSURDO!

  5. sono stato di recente in Spagna…ho girato molte città….nessuna sta nelle condizioni delle nostre città..e lo schifo di Napoli

  6. Un paese fermo agli anni 70 80…poi il nulla…..
    la sinistra che criticava la vecchia DC…cosa ha fatto? hanno solo preso il potere ( posto) in tutte le strutture pubbliche….lasciando il paese nello sfascio… girate un po’ negli altri paesi…..

  7. Ha ragione Crisci, se si gira un po’ in Europa, la situazione delle città è ovunque migliore. Credo che molto dipenda dal mancato controllo delle forze dell’ordine, che sono quasi tutte fatte di anziani e imboscati negli uffici in mezzo a scartoffie. Perchè gli aspetti burocratici ed amministrativi non vengono passati ai civili..e le divise per strada? Boh misteri del paese!!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.