Salerno: diventa mamma a 44 anni dopo 20 anni di attesa

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
La signora Emma Mazzotta, di anni 44, da Cava de’ Tirreni, coniugata con l’avvocato Matteo La Ragione,

ha coronato il proprio sogno di maternità dopo ben venti anni di attesa.

La paziente si era rivolta precedentemente a numerosi professionisti senza ottenere alcun risultato, successivamente è stata seguita dal prof. Raffaele Petta, Primario del reparto di “Gravidanza a rischio” del

“Ruggi “di Salerno e, dopo alcuni approfonditi accertamenti, iniziava la gravidanza.

Questa si presentava molto complessa sia per la età avanzata della paziente, sia perchè la stessa era stata sottoposta a ben sette interventi laparotomici addominali.

Questa condizione rendeva l’utero particolarmente fragile, poco adatto a contenere una gravidanza per il rischio di rottura dello stesso con conseguente morte del bambino e pericolo di vita per la mamma.

Il percorso della gravidanza fu molto complesso, monitorata attentamente con frequenti e lunghi ricoveri ospedalieri. A complicare una condizione gia’ complessa, sopraggiungeva un anomalo aumento del liquido amniotico che comportava un assottigliamento delle precedenti cicatrici sull’utero e conseguente pericolo di rottura dello stesso.

Giunti alla 32° settimana, proprio per scongiurare una imminente rottura dell’utero, fu deciso di sottoporre la paziente a taglio cesareo dopo aver accelerato la maturazione dei polmoni del bimbo con la somministrazione di cortisone.

Nasceva così il piccolo Ugo, con un peso di 2.060 grammi, lungo 40 centimetri, con taglio cesareo eseguito dal prof. Raffaele Petta coadiuvato dal dr. Mario Polichetti, dalla dr.ssa Gabriella Cappetti e dalla Ostetrica Marilena Cirigliano.

L’intervento fu particolarmente complesso per la presenza di numerose e tenaci aderenze dovute ai sette interventi sull’addome eseguiti in precedenza.

Il piccolo Ugo fu successivamente seguito nel Reparto di Terapia Intensiva Neonatale per oltre un mese,in particolar modo dal dr. Enzo Della Monica, e solo adesso che il bimbo sta a casa, fuori pericolo, i genitori vogliono comunicare a tutti questa bella notizia, pubblicando un post su Facebook ringraziando il prof. Raffaele Petta, la sua equipe e tutto lo splendido Personale dei Reparti di “Gravidanza a rischio”, di “Ostetricia e Ginecologia” e della “Terapia Intensiva Neonatale” del “Ruggi” di Salerno.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. Sono felicissima per la signora e auguro di cuore ogni bene e tanta felicità a lei e al suo splendido bambino, però chi ha scritto questo articolo dovrebbe fare un po’ di lezioni di italiano, per la forma e lo stile.

  2. Buon pomeriggio, sono felicissima x la signora, se la notizia è vera,so che significa e cosa ho sofferto x i continui interventi addominali l’ultimo sei mesi fa.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.