Pregiudicato di Scafati evade dai domiciliari 7 volte in 10 giorni, arrestato

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
Finisce dietro le sbarre il pregiudicato 36enne di Scafati che ha violato il regime degli arresti domiciliari per ben 7 volte in dieci giorni e per altrettante volte si era visto confermato la misura interdittiva. All’ottava violazione però, così come riportato dal quotidiano IlMattino, per Francesco Cozzolino si sono aperte le porte del carcere di Poggioreale dove attualmente è rinchiuso.

Una vicenda giudiziaria singolare per l’uomo, tossicodipendente e con precedenti contro il patrimonio al quale era stato notificato nel settembre scorso un provvedimento di obbligo di dimora a Scafati, comune di residenza. Ma il 36enne dopo appena qualche giorno, era stato “beccato” dai Carabinieri ad Ercolano.

In quella occasione l’uomo si è scagliato contro i militari aggravando la propria posizione e facendo scattare il provvedimento dei domiciliari che non è riuscito a rispettare – anche per via della sua dipendenza alla droga – violando la misura ben 7 volte in appena 10 giorni e spingendo il Tribunale di Napoli ad accogliere la richiesta di aggravamento della pena inoltrata dall’Autorità Giudiziaria di Nocera Inferiore.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Io penso che a questo punto chi debba andare in galera davvero e a vita è il giudice o i giudici che di volta in volta hanno deciso. Questo è un caso che deve essere portato all’esame del Csm e del ministro di grazia e giustizia perché è davvero troppo!

  2. Teutonico fino a qualche tempo fa la pensavo come te, poi qualcuno nell’ambiente mi ha spiegato.
    È più conveniente, economicamente, mantenere questi piccoli ed alquanto innocui “criminali” a casa loro, con il divieto di uscire e quindi mettere in pericolo la sicurezza sociale, piuttosto che tenerli in un carcere, a NOSTRE spese, garantendogli vitto, alloggio ed un gruzzoletto, perché si, il malandrino quando uscirà di li avrà un piccolo regalino per rifarsi una vita.
    Ci vorrebbero i lavori forzati, li si si risparmierebbe.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.