De Luca visita paziente trovata con formiche addosso in ospedale

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
7
Stampa
“Ho fatto visita questa mattina alla paziente ricoverata nel reparto di Medicina dell’ospedale San Giovanni Bosco al centro del gravissimo episodio verificatosi due notti fa. Sono stato nell’ospedale anche per verificare nel dettaglio, al netto delle inchieste in corso, quanto è accaduto.

Accertato che, da subito, tutti i reparti del plesso sono stati santificati nuovamente (dopo che già nello scorso mese di agosto era stata realizzata una completa disinfezione) attualmente sono ancora in corso puntuali accertamenti su quanto si è verificato nel corso della notte tra il 9 e il 10 novembre, quando le formiche sono penetrate nel reparto fin sul letto della paziente.

Vanno accertate tra l’altro la perdita eventuale di soluzione al glucosio e dell’alimentazione che era in corso via flebo, il funzionamento dei dispositivi medici, o ancora altre possibili cause. Sarà utile anche chiarire chi era presente nel reparto alle 6 del mattino, impegnato a girare un video, impiegando tempo prezioso e senza allertare subito il personale.

Quello che è certo è il mancato e doveroso controllo della paziente. Si procederà come sempre con il massimo rigore, oltre alla sospensione già decisa, del personale in servizio. Il direttore sanitario dell’ospedale in giornata denuncerà all’Autorità Giudiziaria quanto è accaduto perché possano essere individuati eventuali comportamenti dolosi.

Intanto proseguirà il lavoro di riorganizzazione e bonifica della sanità. E’ doveroso difendere la dignità di Napoli, delle tante realtà di eccellenza nazionale e del lavoro straordinario sul piano della dedizione e professionalità posto in essere da migliaia di medici, infermieri e dipendenti delle nostre strutture.

Per le aree di inefficienza, di sciatteria – o peggio – ancora presenti, si procederà con rigore assoluto. Vi sono situazioni anomale frutto di decenni di disorganizzazione e di mancato​ governo della nostra sanità. Basti pensare che solo all’Asl Napoli 1 sono prendenti 160 provvedimenti disciplinari. Ricordiamo uno di questi casi: il primario che aveva chiuso arbitrariamente il suo reparto è stato sospeso per sei mesi dal servizio nelle more della conclusione del giudizio penale che potrà comportare anche il licenziamento.

Ci si fermerà solo quando tutto il lavoro di riorganizzazione e di messa a regime del sistema sarà completata. Ci vuole coraggio e una determinazione ferrea, come sanno tutti quelli che conoscono la realtà di cui parliamo.

Lo scrive in una nota il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

7 COMMENTI

  1. Ritenevo che si sarebbe esportato in Regione il modello Salerno,tante chiacchiere,parole e promesse buttate ai quattro venti, gli anni son passati ma la sanità campana continua ad essere una schifezza.

  2. Ma diamo la colpa a chi alle 6 del mattino ha fatto il video…. La Sanità campana è tra le migliori in Italia….. Eccezzzzionale….

  3. Tutti i media riportano la notizia di quanto avvenuto a napoli ma ciò che fa rabbrividire è che la figlia della paziente abbia deciso di trasferire la madre in un ospedale dello sri Lanka.
    Grazie a chi gestisce la sanità in Campania. ……che figura di me…

  4. Scommetto che per la visita di de luca l’ospedale era una cartolina. Pagliacci. Stesse cose viste al Cardarelli. E venuto lui e ” magicamente ” le barelle al PS sono scomparse. Caro Governatore punta gli occhi sul concorso al Cardarelli , che sta stabilizzando gli interinali napoletani che lavorano li da anni e senza aver espletato una procedura concorsuale ( figli , parenti ed affini dei sindacalisti ) e farà fuori noi avvisisti provenienti dalla graduatoria del Ruggi di Salerno ( che una procedura concorsuale Pubblica l’abbiamo già fatta ) . VERGOGNA !!!

  5. ma lui non è qualcosa o qualcuno autonominatosi nella sanità campana?lui non è quello che ha dato dei cialtroni agli inviati delle iene?e poco dopo esce fuori questa notizia 😂😂😂 ma quanto ci vuole a capire che questo non serve a niente?se non ad essere un bravo fumaiolo!?!?!? Esposito non censurarmi che c’è un articolo della costituzione italiana (non Salernitana)che te lo impedisce quindi fa o’brav

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.