I granata proveranno a sfatare il tabù al “Tombolato”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

Su un campo tradizionalmente ostico, quello del Cittadella, dove la Salernitana ha vinto solo una volta nella sua storia (ma in Coppa Italia, nel 2000, con un gol di Davidi Di Michele), i granata cercheranno di sfatare in un sol colpo diversi tabù. La prima vittoria al “Tombolato” potrebbe segnare infatti una svolta dal punto di vista del rendimento esterno, dove finora il team di mister Colantuono ha palesato qualche difficoltà di troppo.

Con 3 punti all’attivo (frutto di 3 pareggi e 2 sconfitte nelle 5 partite disputate) la Salernitana è 16esima (e dunque in piena zona play out) nella speciale classifica delle gare in trasferta. A secco di vittorie esterne da 6 mesi (l’ultimo hurrà lontano dall’Arechi risale allo scorso mese di marzo, in casa dell’Ascoli, 1-3 con doppietta manco a dirlo di Bocalon e gol di Casasola e Carpani) i granata in versione “da viaggio” in questo campionato stanno facendo una fatica incredibile a segnare.

In trasferta la Salernitana ha trovato la via della rete solo 3 volte in 5 gare (in casa i gol fatti sono quasi 2 di media, 11 in 6 match) e 2 di questi gol sono giunti nella sola partita di Lecce (terminata 2-2). Questo significa che in 3 circostanze la squadra granata non è riuscita a battere il portiere avversario (anche a causa dell’esiguo numero di occasioni create e di tiri nello specchio della porta effettuati).

Bocalon (2 volte) e Castiglia sono gli unici calciatori della rosa ad essere riusciti a compiere l’impresa di andare a bersaglio nelle gare esterne. La sensazione, dunque, è che sia arrivato il momento di voltare pagina, sotto diversi punti di vista.

In primis, la speranza è che la Salernitana possa affrontare le partite in trasferta con piglio battagliero (come fa tra le mura amiche), che la manovra possa risultare più fluida, che gli avanti possano ricevere un numero maggiore di palloni giocabili e che non debbano solo fare lavoro “sporco. Senza dimenticare, però, che la prima necessità da assolvere è quella di rendere meno perforabile la retroguardia, visto che in trasferta sono già arrivati 8 gol al passivo (contro i soli 3 subiti in casa).

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.