False dichiarazioni redditi per ottenere permessi di soggiorno, 2 arresti

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
Permessi di soggiorno per tutti, con un “pacchetto clienti” niente male: oltre 10mila le richieste prodotte, evidentemente grazie al passaparola che si era diffuso tra gli stranieri irregolari. Le anomalie riscontrate dall’Ufficio Immigrati della Questura su alcuni permessi di soggiorno a lungo periodo concessi, ha fatto scattare l’allarme e le fiamme gialle di Salerno si sono messe in azione; l’attività investigativa ha portato all’esecuzione di due ordinanza di custodia cautelare di arresti domiciliari a carico di un ragioniere e del figlio, entrambi salernitani.

LE INDAGINI

Coordinate dalla Procura e svolte dalla Guardia di Finanza hanno consentito di acquisire gravi indizi di colpevolezza in ordine ai reati di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e di falsità ideologica in atti pubblici per induzione in errore di pubblici ufficiali. I Finanzieri, anche grazie a intercettazioni telefoniche e ambientali, hanno permesso di accertare che il ragioniere – di studio a Torrione – coadiuvato dal figlio redigeva e trasmetteva telematicamente all’Agenzia delle Entrate false dichiarazioni dei redditi di cittadini extracomunitari.

IL MODUS OPERANDI

Per ogni singolo documento prodotto, i due pretendevano corrispettivi tra i 15 e i 20 euro. In tal modo, i clienti del ragioniere riuscivano a documentare falsamente il possesso del reddito minimo necessario per istruire le pratiche amministrative di rilascio o di rinnovo del permesso di soggiorno. L’attività illecita dei due si è protratta per anni, dal 2013 al 2017, ben 10.027 le dichiarazioni dei redditi fasulle prodotte. Le indagini hanno consentito alla polizia giudiziaria di denunciare a piede libero 13 cittadini extracomunitari che avevano utilizzato la documentazione falsa.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. Con queste pratiche hanno permesso a delinquenti irregolari di rimanere in Italia a spacciare,stuprare e rubare..da ergastolo!!

  2. carcere duro è certezza della pena per i professionisti della truffa ed espulsione immediata per i migranti falsari con accompagnamento al confine,

  3. Naturalmente, avendo aiutato dei “poveri migranti”, per il Papa sono bravi cristiani. Che siano nominati subito santi.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.