Allarme inesistente per meningite a Frattamaggiore: l’Asl denuncia

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
L’Azienda Sanitaria Locale Napoli 2 Nord denuncerà per procurato allarme l’autore di un messaggio audio whatsapp nel quale si invitava a non recarsi presso l’ospedale di Frattamaggiore a causa dell’inesistente rischio di contagio dovuto a un caso di meningite. Nell’audio del messaggio whatsapp si ipotizzava addirittura la chiusura dell’ospedale.

Il caso di infezione da meningite – un ragazzo di 16 anni dell’hinterland napoletano – è stato effettivamente trattato dal Pronto Soccorso del San Giovanni di Dio nella notte del 9 gennaio per poi essere trasferito poche ore dopo all’ospedale Cotugno di Napoli. Già le prime evidenze cliniche e gli esami di laboratorio avevano spinto i sanitari a diagnosticare un caso di infezione meningococcica e ad avviare – come da prassi – le procedure di prevenzione dell’infezione: profilassi antibiotica per sanitari e familiari e contatti più stretti, adozione di mascherine per il personale in servizio, sostituzione dei filtri dei condizionatori.

Tuttavia, nella giornata di ieri dall’ospedale di Napoli era arrivata la notizia che si trattava di una meningite di tipo non infettivo che può colpire i soggetti che si trovano in una condizione di deficit immunitario.

A fronte di questo pericolo di fatto inesistente, per l’intera giornata di ieri era stato diffuso il messaggio audio di un ragazzo che diceva “Ragazzi annuncio importante, Annuncio importante. Avvisate quante più persone. Non andate all’ospedale di Frattamaggiore perché c’è stato un caso di meningite. Il fatto è sicuro al 100% perché è il cugino di un amico di mia sorella. Un ragazzo di 17 anni […]. È stato prima ricoverato poi è andato in coma e poi è stato trasferito al Cotugno. Quindi non so se l’ospedale di Frattamaggiore sia chiuso o aperto, però non ci andate perché c’è questo caso di meningite e magari potrebbe essere contagioso. Non lo so. A me mi hanno detto di non andare”.

L’Azienda Sanitaria Locale intende denunciare per procurato allarme l’autore del messaggio, data l’inesistenza di pericoli per la cittadinanza. Anche a causa del diffondersi di tali notizie nella serata di ieri si è avuto una significativa riduzione degli accessi in Pronto Soccorso. L’azione dell’ASL è dettata anche dalla necessità di fronteggiare il continuo diffondersi di fake news.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.