Banconota da 500 euro, addio: dal 27 gennaio non si stampa più

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Ce ne sono in giro poco più di 520 milioni, ma visto il peso specifico insuperabile valgono oltre 260 miliardi di euro. Non cresceranno più. Dal 27 gennaio prossimo, le banche centrali di 17 dei diciannove paesi dell’Eurozona cesseranno di emettere le banconote da 500 euro, considerate dalle autorità europee un mezzo di pagamento poco sicuro, che si presta a favorire attività illegali.

La comunicazione è arrivata poche settimane fa dalla Banca centrale europea: “A partire dal 27 gennaio 2019 le banche centrali dell’area euro cesseranno di emettere le banconote da 500 euro”. L’Eurotower si è premurata di assicurare una “transizione armoniosa” e tenuto conto anche dei “motivi logistici”, ci saranno delle eccezioni: la Banca nazionale austriaca e la Banca federale tedesca continueranno a emettere queste banconote fino al 26 aprile incluso.

Nessun problema per i cittadini (fortunati) che se le trovano nel portafoglio: le banconote da 500 euro già in circolazione continueranno ad avere “corso legale e potranno essere scambiate dalle banche centrali europee senza limiti di tempo”.

Come si diceva, sono poche ma valgono tanto: rappresentano attualmente il 2,4% del totale delle banconote in circolazione e il 20% del totale del valore complessivo delle banconote in circolazione, pari a 261 miliardi di euro. Gli altri tagli in circolazione sono in via di rinnovamento, con la nuova serie “Europa” che presenta caratteristiche aggiuntive di sicurezza. Nello scorso settembre sono stati presentati i modelli da 100 e 200 euro, che devono ancora entrare in circolazione mentre i tagli più piccoli hanno già fatto il passaggio alla nuova serie.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. e chi l’ha vista mai .. ma se qualcuno pensa dicombattere l’evasione in questo modo è fuori strada. l’evasione la fanno le banche e assicurazioni con pochi click, per miliardi, mica le decine di euro di noi comuni mortali?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.