Confesercenti Salerno: «Turismo, bedtax per azioni di promozione»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Anno nuovo tempo di programmazioni territoriali a supporto delle nostre imprese impegnate da anni nel settore turistico e commerciale. Confesercenti Provinciale Salerno torna nuovamente a chiedere ai territori come intenderanno investire le risorse derivanti dal gettito della BedTax.

Lo scorso 28 Agosto al termine di una  stagione turistica provinciale tiepida per colpa delle condizioni meteo non certo esaltanti, Confesercenti provinciale con una nota ufficiale chiedeva ai Sindaci di tutta la Costa salernitana di essere coinvolta, per mezzo dei propri rappresentanti cittadini, nei processi preliminari e fondamentali per una previsione di  spesa intelligente  dei proventi derivanti dalla BedTax a supporto del comparto economico e sociale di riferimento.

Vista la storica rappresentatività di imprese del  settore turistico su tutta la provincia salernitana la richiesta è subito stata raccolta da diversi Sindaci, specie in costiera amalfitana, soprattutto in quei territori dove la programmazione è alla base di ogni tipo di azione strategica.

Altre realtà, ad oggi, non hanno ancora raccolto il nostro invito alla concertazione ed al dialogo e speriamo che dopo questa nostra ennesima richiesta possano aprirsi a quella fase di ascolto territoriale fondamentale e decisiva per lo sviluppo armonico delle nostre comunità.

Il nostro intento dichiara, il giovane presidente provinciale Raffaele Esposito, non vuole assolutamente essere di sostituzione rispetto agli amministratori locali ma vuole riportare loro una richiesta che viene dal basso e dalla base imprenditoriale provinciale che troppo spesso ed a più livelli  resta purtroppo  inascoltata.

Non di rado, prosegue il presidente,  ascoltiamo pervenire presso la nostra sede le richieste  dei colleghi specie della fascia costiera dove ricordiamo avere una notevole rappresentatività da Positano a Sapri con decine e decine di imprese turistiche legate all’ospitalità alberghiera ed extralberghiera, che lamentano mancate fasi di ascolto territoriali e quindi viene loro negato quel processo, pur garantito dalla legge, di partecipazione alle fasi strategiche e preliminari dei propri territori specie per la mesa in atto di politiche di promozione e marketing territoriale.

Ambiti territoriali omogenei dovrebbero convergere nella scelta delle azioni di promozione specie verso l’estero che potrebbero rappresentare, in attesa del decollo definitivo dell’aeroporto di Salerno, anche una scelta intelligente per condizionare degli scali futuri, e soprattutto per evitare  una dispersione di risorse che potrebbero essere reinvestite in servizi di accoglienza comunali ed intercomunali.

Insomma razionalizzando le risorse e prevedendo una azione di promozione congiunta con una quota parte dei proventi della BedTax, si potrebbero garantire, politiche comprensoriali finalmente in linea con le esigenze della destagionalizzazione e migliori servizi ai nostri ospiti ed alle nostre comunità.

Proprio in queste ore la regione Campania ha annunciato, per voce dell’assessore Regionale al Turismo, Corrado Matera, di lavorare al codice identificativo per le strutture extralberghiere per evitare fenomeni di abusivismo diffuso che vanno a falsare il mercato della concorrenza.

Siamo felici di questa iniziativa che va nell’ottica di una ospitalità di qualità certificata e non a caso  con il nostro sindacato verticale  AIGO Confesercenti Provinciale ed il Cescot provinciale da oltre un anno  stiamo proponendo in Camera di Commercio di Salerno, e sui territori che necessitano di volta in volta della nostra presenza,  dei corsi di orientamento e di formazione per la nascita e la corretta gestione  di B&B e comunque inerenti alle opportunità derivanti dalle Leggi regionali dedicate al settore turistico.

A nostro avviso senza le opportune conoscenze del settore non vi potrà mai essere una vera e consapevole  offerta  dei concetti di  ospitalità.

Un’altra scelta condivisibile è quella dell’apertura dell’info point turistico  in collaborazione con EPT e Comune di Salerno per le informazioni  turistiche generali e di destinazione per gli ospiti ed i viaggiatori che si interfacciano con la città di Salerno. Confidiamo quindi in  una efficiente rete di collegamento che metta in connessione l’intero territorio provinciale con Salerno città  attraverso  l’implementazione dei  servizi su ferro alta velocità ed anche tratte regionali più ravvicinate ed attraverso le vie del mare.

Le buone iniziative già poste in essere dall’assessore regionale Corrado  Matera, Frecciarossa per il Cilento, i collegamenti veloci su Gomma e vie del mare, speriamo presto abbiano una calendarizzazione certa e durevole nel tempo per una maggiore fruizione dei nostri ospiti.

Recentemente, prosegue ancora il Presidente, ho  letto con interesse le riflessioni  del direttore del parco archeologico di Paestum, uno dei grandi attrattori culturali del Sud Italia e della meravigliosa area a sud di Salerno porta del Cilento, parole forti in alcuni passaggi ma condivisibili.

Oggi tutti, o quasi,  pensano di lavorare al proprio brend o alla propria web reputation per azioni di marketing, sperando che poi nella vita reale l’ospite trovi una vera corrispondenza di quello che ha letto sul web o sui social, sottovalutando però  l’aspetto comprensoriale, dello stare insieme e del  di fare rete di qualità, ovvero il potere della interconnessione territoriale dei servizi di qualità.

Piccole e buone esperienze territoriali isolate, anche se lodevoli, raramente hanno prodotto benessere diffuso ad aree vaste e soprattutto non hanno mai destagionalizzato l’offerta turistica in genere e mi riferisco principalmente all’area  a sud di Salerno per la quale occorrerebbe lavorare in maniera incisiva.

Ricordo con piacere prosegue il Presidente la recente esperienza in seno all’Ente Parco nazionale del Cilento Diano ed Alburni, per  il primo forum sul Turismo, una occasione di confronto sulla quale davvero proseguire in maniera convinta e per la quale noi come ente intermedio forniremo ben volentieri l’azione di coordinamento e supporto.

Azioni territoriali e politiche associative concrete che abbiamo recentemente dimostrato in un importante convegno promosso come Assoturismo Confesercenti  nell’ambito della BMTA di Paestum, facendo rete e coinvolgendo amministratori locali, università, associazioni, buone pratiche, responsabili del trasporto regionale,  delle vie del  mare e per l’alta velocità, per cercare attraverso la consapevolezza delle risorse e della potenzialità della nostra terra, di sollecitare la predisposizione di servizi di mobilità in linea con le esigenze del comparto turistico che deve vivere di certezze e non di improvvisazione.

Abbiamo immaginato, conclude il Presidente,  per questo territorio un processo di marketing territoriale ad ampio raggio per tutta l’area del Parco Nazionale del Cilento Diano e Alburni partendo da Paestum fino al Golfo di Policastro per la implementazione del concetto di ospitalità attraverso la valorizzazione dei patrimonio Unesco che cominceremo ad affrontare a breve attraverso la creazione di un percorso didattico di alto profilo e dedicato al mondo dell’impresa dell’accoglienza.

Proprio con queste azioni e con queste idee, conclude il Presidente Esposito, spesso provocatorie, cerchiamo di risvegliare la coscienza delle nostre comunità affinché possano in primis  perseguire i loro scopi, senza mai dimenticare le potenzialità di interi territori che uniti anche da poche risorse potrebbero generare, io ne sono convinto, benessere diffuso anche nei periodi di bassa stagione  a vantaggio di cittadini, territori e  piccole imprese territoriali ed a carattere familiare.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.