Salerno: sindaco su sicurezza e controllo case occupate da stranieri

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
Ieri il blitz nel centro storico di Salerno durante il quale una settantina di extracomunitari è stata scovata a vivere in condizioni precarie in tuguri affittati in nero. Oggi proponiamo qualche riflessione, per andare oltre il dato di cronaca.

Per stare in tuguri di pochi metri quadri, magari ammassati in sette-otto persone, gli extracomunitari scoperti nel blitz di vigili urbani e Guardia di Finanza di Salerno pagavano cifre da capogiro. Secondo i primi dati raccolti, parliamo di affitti ovviamente in nero compresi tra i 250 ed i 550 euro al mese.

Una enormità se si pensa a questi spazi spesso troppo angusti e senza un minimo di servizi, ricavati in locali di fortuna al piano terra, in vecchie cantine o garage in disuso.

Il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, parla della ferma volontà del Comune di fare luce sul fitto delle case agli immigrati grazie all’intervento del Prefetto. Sono previsti ulteriori controlli nei prossimi giorni.

«Teniamo alta la guardia sulla sicurezza in città – ha detto il sindaco -. Parlammo alcuni mesi fa con Prefetto e Questore chiedendo il supporto e l’aiuto per una serie di iniziative tesa alla sicurezza della città ma anche ad una condizione di vita più umana per tante persone chevivono in condizioni sciagurate.

Ringrazio il Questore, il Prefetto, la Polizia di Stato, la Guardia di Finanza e il nostro corpo di Vigili Urbani che hano fatto iniziative mirate con intelligenza e senza sfoggio di potenza trovando punti di sofferenza. Nelle scorse settimane c’è stata la morte di un uomo, un cittadino cingalese che viveva in condizioni di degrado a pochi passi dal centro cittadino. Ecco il perchè di questi controlli: da un lato per la sicurezza dei cittadini e dall’altro per la necessità di capire chi vive e come vive nella nostra città».

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. Privare del tetto dove si rifugiano dei poveri innocui ragazzi di etnie per niente aggressive o disturbatrici, che al massimo vendono ombrelli o rose. E i camorristi? E gli spacciatori?

  2. Nomi e cognomi dei proprietari di questi immobili, subito.
    Poi vediamo chi ha denunciato l’occupazione abusiva del proprio stabile e chi no.

    Scommettiamo che troviamo un sacco di patriottici italiani sovranisti?

  3. Scomparirete definitivamente come pensiero politico…..secondo voi se vivi in un appartamento con affianco un tugurio con 20 bengalesi( pacifici sicuramente) con 2/3 bombole di Elio è normale?
    Questo succede nelle favelas sudamericane, bisogna giustamente rendere tutti i centri storici come quelli?
    Di sicuro ed è certificato sugli immigrati hanno speculato camorra e cooperative.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.