‘Comandati’ in Regione, visita GdF. De Luca: “Auspico chiarezza”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
8
Stampa

Visita della Guardia di Finanza – sezione tributaria- negli uffici del personale della Regione Campania per acquisire documentazione e atti amministrativi.
L’oggetto dell’inchiesta alle prime battute riguarda gli organici della giunta, del Consiglio regionale e gli uffici che coordinano il flusso di dipendenti delle società partecipate della Regione. Nel mirino eventuali rapporti di parentela e altri interessi con esponenti eletti di tutte le forze politiche.

La verifica punta in particolare sui ‘comandati’ ovvero il personale che potrebbe fluire in Regione per soddisfare i fabbisogni e in transito da società e aziende collegate alla Regione e nella maggior parte reclutate non attraverso concorsi pubblici ma per chiamata diretta o per segnalazione.

In poche parole ci si troverebbe negli uffici pubblici personale con ruoli di funzionari, dirigenti, impiegati giunti per via traverse e che nei fatti hanno bypassato le normali selezioni pubbliche.

E dietro il reclutamento di ‘comandati’ ci potrebbe essere un sommovimento clientelare e trasversale diretta emanazione delle forze politiche. L’indagine è allo stato iniziale e sulla vicenda della pianta organica e dei comandati, esclusiva competenza del Consiglio Regionale, il presidente della Regione Campania attraverso facebook chiede trasparenza e verità. Auspico chiarezza, massima sobrietà e rigore, ha ribadito lo stesso De Luca.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

8 COMMENTI

  1. Tanti senza concorso sono passati da incarichi che dovevano durare 2 anni dati dalla Regione ad essere dirigenti 9 livello nelle Province e dei Comuni. Guarda caso soggetti tutti Napoletani e Casertani addirittura ex Sindaci assunti dal 2015 ad oggi.

  2. Strano ma de Luca non diceva che la regione doveva essere una casa di vetro???? Forse x i suoi figli nipoti e leccakuli

  3. Non bisogna auspicare chiarezza, massima sobrietà e rigore, solo quando c’è un’indagine della magistratura. Bisognerebbe auspicarle sempre nello svolgimento delle proprie funzioni. Non ci si può tirare fuori con un post su Facebook quando le acque si intorpidiscono.

  4. Mi sembrate tutti bene informati. I nomi, dovete avere il coraggio di fare i nomi
    È molto facile insinuare. Chiamate la gdf.

  5. scusate una domanda ma La nostra regione è collegata benissimo con il Lussemburgo

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.