De Luca: “Governo tenta una secessione indolore. Fermiamoli!”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
21
Stampa
“Dobbiamo difendere l’unità del Paese con i denti in un momento nel quale, incredibilmente, alcuni stanno tentando di realizzare in maniera quasi indolore una secessione”. A dirlo il governatore Vincenzo De Luca.
“Stiamo combattendo – ha aggiunto – per impedire che Salvini derubi il Sud di miliardi di euro, altro che le stupidaggini che raccontano tipo ‘non togliamo un euro a nessuno’. L’accordo che avevano fatto con il Veneto trasferiva allo stesso sei miliardi in più a danno del resto del Paese. Dobbiamo rendere consapevoli i concittadini che siamo in un momento delicato. Dobbiamo accettare la sfida dell’efficienza a tutti i livelli, combattere la logica della clientela, della disorganizzazione, ma dobbiamo difendere valori non negoziabili, come l’unità nazionale. Non intendiamo alimentare un conflitto Nord-Sud che sarebbe ridicolo oggi e, tra persone perbene, si possono trovare intese ragionevoli nell’ambito dei valori nazionali”

Ansa

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

21 COMMENTI

  1. Politico e Uomo, si permette di rispondere un cojone qualsiasi, che approfitta del buio della sua stanzetta sega iola per sparare trucioli via blogg …. vuol dire che siamo già in secessione: una lunga secessione cerebrale, degna del miglior comitato INSALUTE NOSTRA…! oGGI QUESTA è L’iTALIA, E’ andata la pazziella in mano ai bimbominchia da tastiera.

  2. ORAMAI quanto più sono ignoranti e ciucci, quanto più sono analfabeti e arretrati culturalmente e politicamente, tanto più sfogano sui social, vanno sul rousseau e ammirano le STELLE…quelle del salamino.

  3. ma quale una e indivisibile.
    Per me va bene la seccessione, finalmente.
    Se ne devono andare e ci devono restituire il bottino di guerra del 1861 e risarcire i danni fatti nei successivi 150 anni.
    Tutti i soldi nostri finiti nelle tasche del NORD degli USA e degli Inglesi. Basta
    Vogliono la TAV se la facessero con i soldi propri senza lo Stato.
    La UE vuole 2 corridori: uno verticale da Amburgo a Palermo e uno orizzontale da Lisbona a Tallin. Quello fino a Palermo dov’è e quale battaglia fanno i parlamentari FI, PD, Lega ecc. per completare l’AV fino a Palermo? Dove sono i parlamentari del SUD?

  4. 20:16 leggendoti devo dire che hai proprio ragione!

    Il governo non tenta nessuna secessione, ma aggiungo che quelli che si pamentano qui a sud hanno complessi di inferiorita, e spiego perchè: se il nord vuole autonomia vuol dire che la stessa autonomia la avremo noi al sud! ora, io non sono d’accordo, ma è assolutamente falso che sono cose a vantaggio del nord per fregare il sud! ognuno si caricherebbe nel bene e nel male il proprio destino, dove sta la disparità?
    Per quelli che sono malati di fascismo nel 2019 invece non c’è speranza, sono da capire e assecondare, purtroppo vivono nell’ignoranza e nel passato, facendo lotte contro problemi inesistenti e tralasciando completamente quelli veri e attuali. Solo pena per loro. Già che ci siete perchè non fate una battaglia contro i saraceni o i pirati o i turchi??! che importa se era un problema di secoli fa?

    sulla tav, purtroppo pochi sanno, perchè non viene mai detto, che quel corridoio non ha nulla a che fare con le merci né con i cittadini …. in realtà sembrerebbe un programma Nato per accedere facilmente a est con i mezzi militari pesanti. Ho letto documenti in merito, ufficiali e in inglese, non proclami di partito. Inoltre bisognava prendersela con il pd, prodi e tutti quelli che hanno sottoscritto il trattato e i contratti decenni fa, ora non ha molto senso fare battaglie. Piuttosto sarebbe da chiedersi come mai una sinistra in italia stava tanto in amicizia con il centro del capitalismo mondiale! nessuno, a sinistra, critica questa “coerenza” ?? vedete solo salvini (e prima berlusconi) ?? poi tornate a dormire, no?

  5. Ma lo trovo un po ingrassato il governatore… forse ormai é andato proprio fuori di testa!

  6. tecnicamente formisano ha davvero ragione, l’autonomia regionalistica e una cosa la secessione un altra, la prima e opinabile e può essere estesa a tutte le regioni anche a quelle meridionali e quindi non cambia niente nella sostanza delle cose, ma la secessione e completamente una balla cosmica, quando fate i commenti cercate di leggere gli articoli e poi se siete capaci argomentate, non bisogna scrivere per forza se non siete informati.

  7. Salvini sta giocando pericolosamente con noi del sud….si ricordasse delle 4 giornate di Napoli insieme ai traditori del popolo

  8. Voi meridionali siete sempre incazzati e rabbiosi,De Luca poi con quei denti gialli e la bava in bocca racconta solo stronzate.Il meridione deve smetterla di fare sempre la vittima e di vivere di assistenzialismo statale e parassitario.I politici del nord fanno gli interessi del nord,i politici del sud edotti e sapienti saccheggiano e impoveriscono il popolo del sud.Ma quando la fate una rivoluzione Meritocratica???

  9. Lei come sempre , oscilla tra il pettegolezzo da cortile e la stupidaggine da sala d’aspetto, tipico di chi non capisce una beata minchia tutto il giorno, e manda altri sapientini bimbominchia a Roma.

  10. 13:38 e compagnia, voi non avete letto l’articolo, non altri! di secessione è solo de luca e il pd che ne parla, non salvini non altri! e se vogliamo parlare di decentralizzazioni e smantellamento dello Stato centrale allora il pd è al centro delle responsabilità, è il primo artefice. quindi chi di loro si lamenta per le divisioni e smantellamento dello stato, o è ignorante o è un falso dentro. Prodi, Bersani, Bassanini vi dicono nulla ? hanno spianato la strada alle famigerate partecipate che mangiano solo soldi nei comuni, salerno incluso, in cambio di posti di lavoro con sistema clientelare. Questo non lo ha creato la lega, ma il pd e i comunisti (i nomi citati lo sono stati di diritto, non è una fantasia). Quindi il pettegolezzo caro 13.38 sei tu a farlo, e di argomenti chiaramente non ne hai, non se ne vedono nel tuo commento inutile e insulso. se ne capissi qualcosa scriveresti nel merito, invece sei uno zero assoluto, solo offese da bar e cortile, le tue!

  11. Se non esistessero le partecipate e lecooperative,Avremmo altri disgraziati a 2 euro al giorno nelle terre, Srtronzo!

  12. 20:39 si vede che sei esperto di merd@! infatti la tieni al posto del cervello. Se non esistessero ci sarebbero società o private o, meglio, pubbliche nelle quali i lavoratori lavorerebbero lo stesso ma senza quel giro di clientele che evidentemente a te piace tanto. stronzo te lo dici allo specchio e a chi ti ha creato. capra. E i disgraziati a due euro li abbiamo solo perchè il pd e la sinistra ipocrita hanno importato schiavi dall’africa mascherando tutto da accoglienza e buonismo. capra.

  13. Li avrai sempre , perche cosi vuole il padrone cosi vuole confindustria (PECORINO DOCET….) cosi vuole litaianomedio, COME TE, che non ha visione del bene comune, dello Stato, ma HA SOLO VISIONE del culo del prossimo, e tu incarni bene il sentimento egoista , Cretino Littorio !!!

  14. 09:23 certo che sei davvero cretino, ma seriamente parlo! Io scrivo (e altri) sulla valorizzazione dello Stato, bene Pubblico, lavoro Pubblico, contro le multinazionali e i potenti di turno, contro lo sfruttamento del lavoro sottopagato che gli ipocriti come te hanno creato importando manodopera da schiavizzare, e tu dici che non ho visione del bene comune?!?! io sarei egoista?! sei proprio un emerito ottuso imbecille, irrecuperabile pure nel capire l’italiano.
    La situazione attuale è proprio figlia del vostro perbenismo e della tua stupidità mista a ipocrisia, sadismo e razzismo vero, quello che vi fa parlare dei clandestini da schiavizzare chiamandoli “risorse”, termine che ben spiega il vostro modo di vederli: schiavi per lavoro sottopagato. Infatti siete i primi colpevoli di questa schiavitu moderna, voi ipocriti perbenisti con culo degli altri. Meglio italiano medio che imbecille e infimo come te. L’apoteosi della stupidità, e chiaramente la tua cretinaggine ti porta ogni volta a trovare rifugio nelle solite pappardelle su fasci e roba trapassata da cent’anni, credendo di fare il bello e sapiente, invece sei solo un pover uomo sfruttatore dei poverissimi a danno dei poveri, questo sei.

  15. 13.42 non so che c’entra con l’articolo, non lo avevo letto ma per l’occasione l’ho cercato e letto e posso dire che condivido tutto, tranne il quinto punto che avrei scritto in modo leggermente diverso per non creare strumentalizzazioni (che comunque sono arrivate, anche da chi non lo ha neppure letto, solo per principio). La donna è il fulcro della famiglia! ma questo non vuol dire che debba essere obbligata a stare a casa con la frusta e le manette.. come qualche stupido in mala fede vuole far credere che la lega abbia detto. Provate a riflettere sullo stesso manifesto ma cambiando la parola “donna” con “uomo” o “migranti” o altro, e vedete che effetto vi fa

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.