Sessismo a guardalinee, Vessicchio: “Chiedo scusa, travisato mio pensiero”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
21
Stampa
All’indomani delle esternazioni rese nel corso della telecronaca della sfida Agropoli-Sant’Agnelo, sfida valida per l’Eccellenza Campana Girone B, a parlare ai microfoni di FqMagazine è il giornalista Sergio Vessicchio, sospeso dall’Ordine dei Giornalisti della Campania per commenti sessisti nei confronti dell’assistente dell’arbitro Liotta, la signorina Annalisa Moccia.

Nelle ultime ore si è scatenato un polverone intorno alla vicenda, con l’AIA, nella persona del presidente Marcello Nicchi, pronta ad adire le vie legali per tutelare non solo la propria affiliata, ma anche per l’immagine distorta data dal giornalista in merito all’intera classe arbitrale.

FqMagazine Vessicchio è tornato sulla vicenda, chiedendo, seppur in maniera segnatamente celata, scusa per le dichiarazioni rese ieri pomeriggio: “Ho sbagliato ma non era quella la mia intenzione, per questo mi scuso” – precisa il giornalista campano -. “Sono finito in un tritacarne nelle ultime ore. Mi hanno messo in bocca parole che non ho mai detto“.

Lo stesso Vessicchio chiarisce il significato delle parole preferite a margine della telecronaca di Agropoli-Sant’Agnello: “Volevo dire che nel Cilento e in Campania le arbitre donne vengono vessate. È un schifo quello che si verifica” – prosegue – “finiscono nel mirino tra offese, insulti, battutine e ingiurie dal momento in cui arrivano sul campo di calcio“.

Conclude Vessicchio con un elogio nei confronti della signorina Moccia e di un problema piuttosto evidente legato al mondo femminile: “La guardalinee in questione è stata la migliore ieri” – ribadisce l’inviato di CanaleCinqueTv -. “Il discorso andrebbe ampliato: perché la partita femminile di ieri Juventus-Fiorentinanon l’hanno fatta arbitrare a una donna? Perché una donna non arbitra a livello nazionale?“.

Infine la denuncia del giornalista sulle strutture sportive inidonee per le donne che arbitrano: “Se lei viene in Cilento, si accorgerà di dove si spogliano e dell’assenza di strutture adatte“.

Fonte: FqMagazine

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

21 COMMENTI

  1. Sei stato travisato già altre volte…in un paese normale staresti a zappare la terra,nulla più…

  2. ma xche’ non vai a cogliere le carcioffole….che dalle tue zone…si ha bisogno di manodopera……e lavati sti capill…che sei impresentabile

  3. Presunti frasi sessiste? Chi ha scritto l’articolo forse è pure peggio di Vessicchio! Mi sembra che le frasi dette dal giornalaio di Agropoli non lascino spazio ad interpretazioni e possano essere classificate senza nessun dubbio come insulti di stampo sessista!!! Senza contare che il cialtrone di Agropoli anziché scusarsi senza aggiungere altro tenta pure la carta dell’errata interpretazione delle sue parole! Caro il mio giornalaio vabbè che per capire il tuo italiano sconclusionato ce ne vuole ma da qui a dire che sei stato travisato ce ne corre….. Per cui abbi almeno la decenza di TACERE!!!

  4. vi siete mai chiesti come mai si mette il sessismo in mezzo solo quando si tratta di donne o gay, e mai di uomini? eppure le stesse frasi dette a un uomo sono all’ordine del giorno! come mai l’uomo le può ricevere e accettare mentre la donna no? l’uguaglianza dove sta? dire “le donne sono meglio degli uomini in tutti i campi” non è ugualmente sessista? oppure “gli uomini sono inutili e servono solo per procreare”?? o “gli uomini stanno solo sul divano e non fanno nulla in casa”? o “gli uomini sono tutti porci che pensano a una cosa sola”??
    gli esempi sono tantissimi, provate a girare tante frasi contro le donne verso gli uomini, e viceversa

    Le donne dovrebbero smetterla di lamentarsi e chiedere leggi ad hoc, le quali stabiliscono per legge appunto che sono inferiori, mentre non lo sono! sono solo diverse, siamo diversi, tutti! …. anche se in effetti parlando con tante donne sul tema pare che la questione sia sempre più una creazione mediatica che un vero sentimento di tutte le donne .. questo dà speranza! c’è gente che ragiona con la propria testa e non con i soli titoli di un post facebook.

    io non concordo con questo giornalista, né per il contenuto né tantomeno per la forma dei suoi commenti, ma mai mi sognerei di censurarlo, licenziarlo, denunciarlo, fucilarlo mediaticamente o chissà cos’altro!

    Tristano, la tua cos’è se non un’offesa personale, diretta alla sua persona e non alla sua opinione?? di fatto sei un discriminatore! se la tua frase fosse stata, identica com’è, indirizzata a un nero saresti stato linciato, e invece visto che è un bianco italiano tutto è consentito??

    Max, tu invece sei denigratorio per chi lavora la terra!

    Alvaro, tu razzista e discriminatore di portatori di handicap!

    ..ci pensate? manifestate violenza, pesante, nei vostri commenti! mentre condannate parole altrui, un po’ di coerenza non guasterebbe.

  5. Attenzione attenzione, moralizzatore di destra a tutta forza…il nostro TIZIO ci da lezioni di “uguaglianza” tra sessi e rispetto per sulle “opinioni scorrette” del uomo bianco ormani allo sbando….Tizo voi con i valori della destra “eteropatriarcale, bianco centrista, razzista suprematista, liberista e imperialista” non ci intimidite…torna negli anni venti…

  6. Caro Tizio, la tua considerazione è tanto acuta nel rilevare quanto sia facile, anche involontariamente, rendersi protagonista di una offesa di genere quanto opinabile nella spigolosa considerazione che la disuguaglianza sia solo un prodotto mediatico. Se le donne oggi possono far valere il loro giusto peso sulla bilancia che misura il rapporto con gli uomimi è perchè hanno gridato, lottato e rivendicato e dovranno aimè continuare, perchè il peso della bilancia è ancora sproporzionato. Non tutti sono avveduti come te, anzi, tanti, se non sollecitati, tendono a dimenticare e molti non l’hanno ancora capito. Va da sé che denigrare volutamente rivela ignoranza e neglettitudine e ciò vale anche per le scontate e generiche invettive contro gli uomini, i neri, i disabili, gli extraterrestri, i minolli.
    Se si valutasse in base alla stupidità tante discrepanze sarebbero colmate ma io dopo aver scritto di extraterrestri e minolli, sarei condannato!

  7. Basta ascoltare le parole pronunciate con disprezzo e la richiesta fatta al regista di inquadrare la giovane assistente. Era un evidente dileggio sull’aspetto esteriore di Annalisa Moccia e sulla sua presunta inferiorità fisica (e quindi attitudinale). Ha poi cercato di arrampicarsi sugli specchi, all’alba del giorno dopo, con un video in cui si autorizzava a dire quelle parole perché c’era chi, nei confronti delle donne, faceva di peggio (e rivolgeva un bel vaffa ai falsi moralisti). Poi ha disperatamente cercato di dire che ce l’aveva con la Federazione che inviava le donne ad arbitrare in campi inadatti e infuocati. Ha infine chiesto scusa, sostenendo che le se parole fossero state travisate. Purtroppo i precedenti lo inchiodano perché già in passato aveva pubblicato dichiarazioni lesive della dignità delle persone.

  8. … ma veramente crede che scendiamo dalla montagna con l’acqua?!?! Costui è un cialtrone ed impostore. Nessuno ha travisato, è lui che non è capace di prendersi le sue responsabilità!!! Farebbe bene a cambiare lavoro, non ha etica e non ha capacità umane…. per cui cosa ci si può aspettare??!

  9. SAestero, uno che non capisce nulla e parla a vanvera. tizio parla di uguaglianza e tu lo chiami moralizzatore? lui parla di uguaglianza e tu dici che è di destra? sei solo pregiudizio puro, lui da nessuna parte ha scritto di patria padre patriarcale razze e minchiate varie che stanno solo nella tua immaginazione da lfalsificatore, tutti possono leggere quanto sei falso tu e quello che hai scritto! sta tutto qui leggibile, fattene una ragione. stai proprio da fuori ! tutto quel virgolettato da dove lo hai creato???!??!!?! né tizio né altri lo hanno scritto, solo tu! evidente quindi che quelli sono tuoi pensieri repressi! ma visto che non siamo squadristi ipocriti come te ti accettiamo anche così, stai tranquillo all’estero!

  10. Caio, ma infatti tizio non ha parlato della donna nei secoli o in passato, si parla di oggi, in italia, e non fa una piega il suo ragionamento, per me. sono altri, quelli di cui bisogna aver paura, tipo i cacafuochi che chiedono censure e spargono offese, almeno al pari del giornalista

  11. sei il giornalista più ignorante dell’universo adesso ad Agropoli hai voglia di andare a zappare la terra ignorante

  12. Caro dott. Vessicchio, a mio parere, Lei deve vergognarsi, cospargersi il capo di cenere e non farsi vedere, perchè meno la vediamo meglio è………………………………………………

  13. Sarei curioso di conoscere chi gli ha dato l’abilitazione ad essere giornalista,certo è un’offesa per gli agropolesi e per tutti i cilentani che per colpa di costui sono stati messi alla gogna da tutti media nonché da striscia la notizia . Che figura di merda.
    Cape’nsogna….sei tutto travisato!!

  14. Mi dimetto dal trio, da domani restiamo solo io e Caio.
    Tizio, nun ce provà !!!
    Vessicchio, nun ce provà nemmeno tu !!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.