B… come Bufera: tra sentenze, ricorsi e proteste, si torna a 22?

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
Sarà una settimana incredibile quella che aspetta la serie B finita nuovamente nella bufera dei tribunali. Il tutto in merito alla decisione di non far disputare i play out nel campionato cadetto, retrocedendo direttamente come quarta squadra il Palermo. Aspettando di capire cosa deciderà il Collegio di Garanzia del Coni sulla questione Foggia che spera in un’ulteriore riduzione della penalizzazione, giovedì ci sarà il Consiglio Federale della Figc, dove si parlerà anche del caos serie B. La delibera effettuata dal direttivo del Consiglio di Lega B, ieri sera, che ratificava le retrocessioni di Carpi, Padova e Foggia sul campo, oltre quella del Palermo dopo la sentenza del Tribunale Federale Nazionale, potrebbe essere nuovamente stravolta. A dirlo chiaramente è il Presidente della Federcalcio, Gabriele Gravina, che ha espressa la sua opinione sulle questioni che hanno toccato il torneo cadetto. “E’ nelle prerogative della Lega di B dare seguito alla sentenza relativa alla retrocessione del Palermo, che diventa esecutiva e consente di proseguire con i playoff. Una riflessione più approfondita dobbiamo farla, invece, sui play out, perché mi sembra che il Consiglio direttivo della Serie B non abbia competenza in materia. Per cui sarà questo motivo di approfondimento al prossimo Consiglio Federale”. Dunque, tutto sembra ancora aperto e si preannuncia all’orizzonte un’altra estate rovente per il calcio italiano, a colpi di ricorsi e giornate interminabili nelle aule dei tribunali. Alla fine spunta un’ipotesi quanto più incredibile possibile ma che tanto fuori della realtà non è: una serie B a 22 squadre per salvare capre, cavoli e tavoli a tutti quanti? Lo scopriremo solo vivendo…anzi leggendo le varie sentenze.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. A questo punto credo di sì….nel caso venga ridato il punto al Foggia,sicuramente farà ricorso la Salernitana,in quanto c’e una delibera attuativa che decreta la retrocessione del Foggia..l’hanno studiata bene..

  2. La cosa assurda é che il Foggia pretende un’ulteriore sconto di pena,dopo che gli sono stati condonati,vergognosamente, 9 punti..con quali giustificazioni..?..oltretutto é già stata graziata l’anno scorso…qua si parla di illeciti gravissimi….se fossi tifoso dell’Avellino o del Bari farei un casino della madonna…

  3. al punto 15 si spiega che in caso di sanzioni disciplinari alle società previste dall’art. 13 comma 1 (ora articolo 18) del Codice di Giustizia Sportiva si procede alla  modificazione della classifica acquisita sul campo. Con l’eventuale penalizzazione o retrocessione all’ultimo posto (caso Palermo n.d.r.) la classifica viene necessariamente riformata su tale base. Quindi, in caso di sanzione riguardante la retrocessione all’ultimo posto, il novero delle squadre retrocedenti nella serie inferiore andrà a modificarsi in seguito alla sentenza. In pratica, alle retrocesse sul campo, Padova, Carpi e Foggia va aggiunta la quarta che è il Palermo, non rendendosi necessari a questo punto la disputa dei play-out.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.