Striscione anti-Salvini a Salerno, aperta inchiesta

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
26
Stampa
La Procura di Salerno ha aperto un fascicolo per lo striscione anti-Salvini esposto su un balcone di un’abitazione lo scorso 7 maggio quando il ministro dell’Interno ha fatto tappa in Campania per un tour elettorale della Lega.

Un atto dovuto da parte dei magistrati che – come riporta stamane il Corriere del Mezzogiorno – hanno dato seguito alla denuncia della Digos che sta indagando per turbativa elettorale.

Nel mirino ci sarebbero i due giovani che hanno chiesto alla proprietaria dell’abitazione ospitalità per esporre lo striscione con la scritta “Questa Lega è una vergogna” a pochi metri di distanza da piazza Portanova, location che ha ospitato il comizio di Matteo Salvini.

Il drappo, tra l’altro, era stato fatto rimuovere dagli agenti della Digos. Gli investigatori sono al lavoro anche per approfondire la posizione di dodici persone che hanno preso parte alla contromanifestazione organizzata in concomitanza con il comizio.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

26 COMMENTI

  1. ma in Italia quindi non esiste libertà di espressione, anche in forma pacifica, (esporre uno striscione è il più pacifico delle manifestazioni) sembra quasi una dittatura con la digos che entra in un appartamento per giunta senza mandato di qualsiasi magistrato. Mi sembra una cosa assurda

  2. Come al solito questi striscioni (offensivi e inopportuni) sono opera sempre e solo dei sinistri. Al contrario le destre non sono solite disturbare le iniziative elettorali altrui. Questione di stile e di democrazia.

  3. La frase di una canzone di Pino Daniele mette in agitazione il capit-Ano e i suoi adepti. Dopo il salvataggio della casta parlamentare per fargli evitare i processi, il caso Siri e i voli di stato che usa a fini personali, altri soldi pubblici usati per indagare su selfie e striscioni a lui indigesti.

  4. Quindi adesso se si dissente si finisce indagati?
    Benissimo!
    Cari itagliani,avete voluto il ritorno del manganello?
    Adesso preparatevi anche al bel bicchierozzo d’olio di ricino

  5. in un paese pieno di corrotti, con una classe politica incompetente, con il primato della criminalità: camorra, n’dragheta, sacra corona e mafia, impieghiamo magistrati ..digos e forze dell’ordine per uno striscione ..peraltro senza parole volgari o scritte inneggianti alla violenza!!! che paese di merda

  6. Il fatto è che vi sconvolgete per uno striscione, quando poi per un libro (che può essere anche bruttissimo) e una casa editrice a cui è stata applicata proprio la censura, nessuno ne parla e nessuno parla di limitazione di libertà di pensiero. Anche questa è censura non solo lo striscione. Parlo da persona che non ha nessuna posizione politica perché nessuno è buono

  7. Allora che ognuno cominci a scrivere qui sotto: “Indagate anche me!”
    Siamo ancora in democrazia?

  8. Siamo in uno Stato in cui anche le capre come te possono esprimere la propria opinione.

  9. è stato eletto a differenza del precedente e se non vi piace evitate di andare ai suoi comizi.

  10. Grazie a voi la gente vota LEGA!perchè l’alternativa sareste voi!!Mai più sinistra al potere!

  11. Quindi, scusate, adesso dovrebbero sequestrare tutte le copie della canzone ‘o Scarrafone di Pino Daniele?

  12. “Chiunque, con minacce o con atti di violenza, turba il regolare svolgimento delle adunanze elettorali, impedisce il libero esercizio del diritto di voto o in qualunque modo altera il risultato della votazione, è punito con la reclusione da due a cinque anni e con la multa da lire 600.000 a lire 4.000.000.”

    Minacce? Dove?
    Violenza? Dove?
    Impedisce? In che modo?
    Libero esercizio di voto? Non si votava quel giorno
    Altera risultato? Come?
    Lire? Ah, sì, nel 1957, quando fu emanata la legge (usata pochissimo), c’erano le lire

  13. addirittura si vogliono colpire i ragazzi che hanno fatto esporre lo striscione (ne dice di peggio di maio su salvini e la lega) e non i poliziotti che sono entrati in una casa privata senza mandato?!? il ministrucolo vuole fare il ducetto?!? ….BLEAH!!!!

  14. se io andavo a un comizio di berlinguer e gli davo dello stalinista…..che era la verità) e dicevo che i carrammati comunisti avevano sparso sangue un po dappertutto (primavera di praga68, prima ungheria…) ad essere denunciato non ci arrivavo neanche. mi accoppavano e basta.
    il problema che quelli di sinistra pur di eliminare gli avversari sono disposti a tutto, anche di impedireil libero esercizio deii diritti inerenti la campagna elettorale…. ma anche altro…

  15. X memoria breve: manco sai scrivere in italiano corretto e su questo a malicuore ci si passa pure sopra, ma dimostri un’ignoranza bestiale quando accosti stalin a Berlinguer (studia la storia politica degli anni ’70 e del pci almeno prima di dire fesserie), non parlando minimamente delle mani sporche di sangue di almirante durante la RSI…per non parlare del tuo distorto senso dell’eliminare avversari, visto che in sto paese le bombe nelle piazze, sui treni e nelle stazioni (uccidendo uomini, donne e bambini) le hanno messe i neofascisti. Per non parlare dei pestaggi e delle uccisioni da parte dei fascisti negli anni ’20 e ’30 a chi dissentiva, delle armi chimiche usate su civili inermi negli anni trenta in Abissinia, dell’oro alla patria e della scellerata guerra in cui ci ha trascinati il coniglio-suino finito appeso a piazzale loreto.

  16. x Andrea..il cultore della lingua del paese ove il bel sì suona
    il comunismo da sempre ha mani le intrise di sangue. quindi chiudi l’orifizio boccale e accetta il fatto che delle persone abbiano il diritto di esprimere opinioni diverse dalle tue. le tue sono pessime convinzioni. fattene una ragione.

  17. andrea il solito ipocrita che perde tempo divertendosi a scrivere sciocchezze qui sopra per insultare quelli che lui chiama fascisti (parole sue tempo fa! lui si verte con poco, il bimbo).
    Sai il problema vostro dove sta? nella vostra ipocrisia. Ammettendo tutte le malefatte delle destre, VOI continuate a sorvolare e a nascondere tutte quelle dei comunisti nei decenni. Questo è il punto. siete falsi, ipocriti, ignoranti e pacifisti a corrente alternata. Memoriabreve ha detto una verità, non solo per l’epoca ma pure per oggi! i comunisti non solo non permetterebbero il minimo accesso o protesta in una loro manifestazione, ma al contrario: automaticamente organizzano le cosiddette contromanifestazioni, per andare a rovinare quelle degli altri, provocando e distruggendo città, da bravi pacifisti presuntuosi, che si credono onnipotenti e con l’ideologia divina a favore. Ridicoli siete, e soprattutto falsi, che è peggio.
    In sintesi: TUTTE le accuse che tu fai alle destre sono IDENTICAMENTE associabili ai comunisti, nella storia! studia tu, capra! oppure finiscila di fare il falso

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.