Eboli, narcotizzava e abusava di prostitute: pestato a sangue

Stampa
Sembra essere ad una svolta il caso dell’uomo che narcotizza le prostitute e poi ne abusa.

Era da giorni che nella zona sud della litoranea, carabinieri vigili urbani di Eboli erano sulle tracce di una persona che, da tempo, tenta di violentare le prostitute in località Campolongo.

A far scattare le indagini la testimonianza di una “lucciola” che si era presentata all’ospedale “Santa Maria della Speranza” di Battipaglia raccontando ciò che si sta verificando sulla strada.

La svolta questa mattina quando una delle ragazze ha telefonato al numero d’emergenza dicendo di aver riconosciuto la macchina e l’uomo e fornendo ai carabinieri anche il numero di targa del veicolo in questione.

Mentre le pattuglie si stavano recando sul posto, una seconda telefonataraccontava di una furiosa aggressione nella zona di Foce Sele, nei pressi del poligono di tiro.

Una volta giunti sul posto, i militari hanno trovato la macchina segnalata e, nei pressi di un canale di scolo, un uomo, un italiano 40enne della provincia Avellino, che presentava diversi traumi lacero contusi sul viso e sul corpo, anche a livello occipitale che fanno pensare ad un’aggressione con una mazza o un bastone.

Trasportato all’ospedale di Battipaglia è lì ricoverato.

Ora le indagini seguono due filoni: quello dell’identificazione del molestatore delle prostitute e quello dei responsabili dell’aggressione.

4 Commenti

Clicca qui per commentare

  • Datemi capire… il problema era solo l’uomo che molestava le prostitute??? LA PROSTITUZIONE NO????
    I carabinieri vigilavano per la sicurezza delle prostitute??? Io pago le tasse per avere questi servizi???

    Bhaaaa

  • Il commento di “Salernitano” mi dà i brividi! Quindi, solo perché prostitute, possono essere violentate a piacimento? Sono esseri umani anche loro, 99 volte su 100 costrette a prostituirsi, quindi vittime due volte. Un reato (lo sfruttamento della prostituizione) non esclude l’altro (la violenza sessuale).
    Accendere il cervello ed aprire il cuore, prima di emettere certi giudizi, grazie!

  • Sono suo fratello. Il “presunto molestatore” in realtà è stato pestato dai 3papponi,con una sbarra di ferro dopo avergli sfondato i vetri della macchina con uno blocco di cemento lo hanno tirato fuori e spaccato la testa dopo averlo martoriato, lui è un ragazzo che stava in cura psichiatrica da 10 anni, non ha mai tirato uno schiaffo in vita sua ne tanto meno ad una ragazza, ha sempre pagato, evidentemente questa volta non aveva soldi e gli hanno lasciato un bel ricirdo

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.