Nave si arena nel Porto di Ischia, disagi per i passeggeri

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

Saranno gli organi inquirenti a stabilire quali siano stati i motivi che hanno portato “Lady Carmela” ad arenarsi, ma una cosa è certa, il porto d’Ischia da decenni necessita di un dragaggio capillare in quanto la sabbia al suo interno ha raggiunto livelli a dir poco indecenti. E la cosa grave è che sino ad oggi, proclami elettorali a parte, non si è fatto mai nulla per liberare i fondali dalla sabbia: che vergogna!

Nel pomeriggio di domenica 16 giugno 2019 – come si legge da un Take dell’Ansa – la nave-traghetto della società Gestour, la “Lady Carmela”, attiva da circa una settimana sulla tratta Ischia-Pozzuoli, si è arenata mentre faceva manovra per entrare nel porto di Ischia finendo di chiatta contro due pontili galleggianti. La nave, con decine e decine di passeggeri a bordo, si è incagliata in un punto in cui il fondale è basso.

Le unità della Guardia Costiera, diretta dal Comandante Andrea Meloni, sono immediatamente intervenute, hanno provvedendo a mettere in sicurezza le barche ormeggiate nei pressi dell’avvenuto arenamento. Non si registrano danni alla nave né alle altre imbarcazioni ormeggiate nel porto.

Dopo oltre un’ora di permanenza a bordo, i passeggeri sono stati fatti scendere da un’apertura laterale della nave e portati a terra con dei gommoni. Provati per quanto successo sono apparsi soprattutto gli anziani scesi non senza difficoltà dalla “Lady Carmela” e accompagnati a braccio sul molo dalle forze dell’ordine. Tra i passeggeri erano tantissimi i turisti presenti a bordo e che oggi hanno raggiunto l’incantevole Isola d’Ischia per trascorrere le vacanze.

Saranno gli organi inquirenti a stabilire quali siano stati i motivi che hanno portato “Lady Carmela” ad arenarsi, ma una cosa è certa, il porto d’Ischia da decenni necessita di un dragaggio capillare in quanto la sabbia al suo interno ha raggiunto livelli a dir poco indecenti. E la cosa grave è che sino ad oggi, proclami elettorali a parte, non si è fatto mai nulla per liberare i fondali dalla sabbia: che vergogna!

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.