Filiera bufalina, d’estate la regina è la ricotta (di Tony Ardito)

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Assaporata così com’è o accompagnata a frutta di stagione, spalmata su crostini di cereali o accanto a pomodorini e altre verdure come nel più classico degli abbinamenti della mozzarella di bufala campana Dop – dal cui siero ha origine – la ricotta di bufala campana Dop rappresenta un alimento che esprime, soprattutto nella stagione estiva, un giusto equilibrio tra apporto nutrizionale e piacere del gusto.

È il presidente del Consorzio di Tutela, Benito La Vecchia, a rilanciare le proprietà del prodotto, ritenuto adatto alle nostre tavole, in particolare durante questo periodo.

È dunque naturalmente possibile, e soprattutto molto più squisito, ricavare dal consumo di ricotta di bufala tutti quei nutrienti che servono a restituire energia mitigando almeno in parte il disagio che si avverte in questo periodo di particolare calura e umidità percepita.

La ricotta di bufala Dop rappresenta, pertanto, un alimento ideale per bambini ed anziani, grazie al giusto equilibrio tra caratteristiche organolettiche e nutrizionali, nonché allo scarso contenuto di sale.

Come peraltro sostiene Germano Mucchetti, docente di Tecnologie lattiero casearie all’Università di Parma, la ricotta di bufala campana Dop è un alimento ad alta digeribilità, ricco di calcio e fosforo, con un elevato contenuto di siero proteine del latte nel loro stato naturale.

Le siero proteine del latte sono uno degli ingredienti principali degli integratori alimentari presentati sotto forma di barrette energetiche o di dispersioni colloidali o gel, utilizzati sia dagli sportivi che dalle persone comuni per il recupero dell’equilibrio energetico e per il reintegro dei sali minerali eventualmente persi nella normale attività di vita quotidiana.

Insomma, il latte di bufala grazie alla sua magistrale lavorazione, segnatamente nel casertano e nel salernitano, oltre a confermarsi una importante risorsa per la nostra economia, si sta sempre più rivelando una preziosa fonte di benessere.

Ovviamente, la differenza la fa anche quello standard di qualità che i produttori, nel tempo, hanno contribuito ad elevare e non solo per mero rispetto dei disciplinari, ma soprattutto per quella filosofia green ormai condivisa dai più.

Tony Ardito

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.