Carabiniere Campano ucciso a coltellate da un balordo straniero

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
18
Stampa
L’ha colpito con violenza con otto coltellate. Senza pietà. L’omicidio del carabiniere a Roma di questa notte ha lasciato sotto choc tutta l’Arma e gli uomini delle forze dell’ordine.

Mario Circiello, 35 anni, è stato colpito da diversi fendenti, uno fatale al cuore, mentre cercava di fermare, insieme ad un collega, due ladri di nazionalità straniera.

Di fatto l’omicidio è scaturito da una colluttazione tra il militare e uno dei due ladri. Gli stranieri erano stati contattati dalla vittima di uno scippo per procedere a uno scambio: 100 euro in cambio di un borsello rubato.

All’appuntamento con i rapinatori, la vittima si è presentata in compagnia dei due carabinieri che hanno tentato di fermare gli stranieri. Immediatamente ne è nata una violenta colluttazione terminata poi con il gesto choc di uno dei due balordi: ha estratto il coltello e ha iniziato a colpire i carabinieri accanendosi su Cerciello.

L’ha colpito per otto volte. Una coltellata ha preso in pieno il torace raggiungendo il cuore. Il militare è morto poi all’ospedale Santo Spirito di Roma.

Adesso in tutta la Capitale è caccia all’uomo. Iniziano ad emergere i primi particolari sull’identikit dell’assassino: capelli scuri, con le meches, alto circa un metro e ottanta. E una felpa nera. In base a queste informazioni va avanti la ricerca in tutta la città dell’uomo che con un atto vile ha di fatto spezzato la vita di un carabiniere che svolgeva il suo lavoro.

Un ricordo è apparso sulla pagina Facebook dell’Arma dei carabinieri: “Nella sua nuda essenza anche la tragedia più grande è fatta di numeri: il Vice Brigadiere Mario Cerciello Rega aveva 35 anni, era sposato da 43 giorni e 13 ne erano passati dal suo ultimo compleanno. È morto stanotte a Roma per 8 coltellate, inferte per i 100 euro che i 2 autori di 1 furto pretendevano in cambio della restituzione di 1 borsello rubato.

In gergo si chiama ‘cavallo di ritorno’. Ma quei numeri non sono freddi – continua il post -, sono il conto di un’esistenza consacrata agli altri e al dovere, di una dedizione incondizionata e coraggiosa, di un amore pieno di speranze e di promesse.

E la tragedia reca la cifra più alta: l’infinito. Il più vivo dolore per una mancanza che affligge 110 mila Carabinieri. Il più vivo cordoglio ai Suoi cari, che stringiamo in un immenso, unico abbraccio”.

Su quanto accaduto è anche intervenuto il ministro degli Interni, Matteo Salvini che non ha usato giri di parole per definire l’autore di un atto così feroce: “Caccia all’uomo a Roma, per fermare il bastardo che stanotte ha ucciso un Carabiniere a coltellate.

Sono sicuro che lo prenderanno, e che pagherà fino in fondo la sua violenza: lavori forzati in carcere finché campa”. Dolore e sgomento anche da parte del ministro della Difesa, Elisabetta Trenta: “Mi stringo in un forte abbraccio alla moglie e alla mamma del vice brigadiere Mario Cerciello Rega e all’Arma dei Carabinieri e chiedo tolleranza zero per i delinquenti autori del vile atto”. L’assassino ha le ore contate.

 

Fonte IlGiornale.it

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

18 COMMENTI

  1. Un sincero abbraccio ai familiari del giovane carabiniere deceduto per mano violenta e vigliacca di un delinquente …ed al collega anche lui colpito….Mario RIP

  2. INCOMINCIAMO A LIBERARE LA CAMPANIA. MAFIA NIGERIANA . SPACCIO DI DROGA. PROSTITUZIONE DELINQUENZA IN TUTTE LE SALSE. TIRIAMO FUORI I COGLIONI E NON FACCIAMO SOLO PROCLAMI. LIBERIAMO UNA VOLTA E PER TUTTE IL LUNGOMARE. A CASA NOSTRA COMANDIAMO NOI ! (con la speranza che Antonio Esposito pubblichi passandosi una mano per la coscienza)

  3. Morire per colpa di queste risorse boldriniane trasportate qui dalla Karola di turno…Adesso applicate la legge del taglione a questi subumani.E poi anche ai loro sostenitori!

  4. Ma vi rendete conto,che questo criminale non ha esitato ad uccidere per 100 euro? Io credo che anche il peggior criminale italiano non farebbe mai una cosa del genere.O sbaglio?

  5. un grazie anche all’attuale ministro degli interni: dove sono i 200mila e passa rimpatrii che tanto aveva sventolato prima delle elezioni e ad ora sono state circa 70mila?????

  6. Auguriamoci che questo criminale venga preso e punito come merita, condoglianze alla famiglia del carabiniere.

    Mi chiedo perché non possano PRIMA puntare la pistola e POI intimare l’alt. Avremmo avuto un carabiniere vivo a casa sua e 2 delinquenti in galera.

  7. Ecco qua, cominciamo a raccogliere i frutti del buonismo a tutti i costi.
    Eccoli qui i “poveretti” che scappano da guerra e fame (in verità MAI visto una risorsa denutrita, anzi).
    Ecco il risultato della politica volta a fare business con l’elemosina dell’unità europea (maledetto il giorno che ci siamo entrati).
    Mi volete spiegare che dobbiamo imparare dalla loro cultura? La sottomissione assoluta delle donne? La loro assurda e fanatica interpretazione della religione? La volontà di lavorare che hanno questi “ospiti”, cioè elemosinare dinanzi ogni esercizio commerciale con i Phone, spacciare e fare abusivismo ovunque?
    O ancora quante vittime innocenti dobbiamo ancora piangere per colpa di questa merda di politica italiana e soprattutto europea, per la quale siamo discarica e sottomessi?
    Che sia maledetto, anzi siano maledetti tutti quelli che hanno permesso questo e tutti quelli che ancora ci “marciano” e mangiano sopra. Buonisti e perbenisti vari, che dite? Vi dispiace almeno per il NOSTRO carabiniere ucciso per niente da un “povero” e “sfortunato” vostro protetto, o siccome italiano e bianco non vi tocca per nulla?
    Redazione pubblicate questo mio sfogo, non è altro che un invito ad aprire gli occhi, è il momento di fare qualcosa, non so cosa, ma non possiamo subire più tutto questo per interessi dei porci politici e della maledetta unione europea. Basta

  8. Resistenza ed ancora tentata aggressione….. appena lo beccano,una palla in mezzo agli occhi e sarà giustizia

  9. Penso che arrivato il momento che la gente capisca che bisogna mandarli via a questa gente infame. Sono dei parassiti e criminali con un valore della vita molto basso.

  10. Che vergogna puliamo italia da questi zozzi devono andarsene non e possibile. Che noi dobbiamo lavorare quando il lavoro non ce e loro stanno in vacanza salvini sto con te. cacciamoli via dal italia digli a tutti quei politici che adesso stanno in vacanza se avessero ammazzato un loro figlio cacciamo anche quella massa di politici che li vogliono in italia .un sentito cordoglio alla famiglia di quel eroe che ha lasciato x strada la vita x italia rip

  11. Cordoglio alla famiglia. Sono pericolosi confermo per ergastolo, lavori forzati ed espulsione. Siamo Italiani e persone perbene alziamo la testa e riprendiamoci l’ Italia; cioè come un ciclone spazziamo via la spazzatura Umana, perché la spazzatura umana spuzza…. preghiamo che chi ci governa non molli poiché in questo periodo è giusto andare avanti con forza e coraggio molto rigorosamente col decreto sicurezza. Io non sono un politicamente li odio figuriamoci…. vorrei solo che lavorassero e in silenzio però. Fuori i giornalisti con le interviste la sera. L’ Italia sta reagendo ma bisogna agire in silenzio ripeto. Che la morte di questo guerriero carabiniere non sia vana e sia per noi Italiani modello di vita pensando che se giriamo la faccia con lui siamo morti tutti noi. Forza Italiani combattiamo incominciando da chi li porta qui come merca umana e ne fa un abominio. Vi saluto e con affetto e coraggio dico alla famiglia non è morto invano, che schifo! È la fine del mondo, ma no del Italia!.

  12. Sono senza parole provo solo schifo verso queste persone anzi questi vegetali io sono per la pena di morte senza pietà basta imvito tutti a sostenere la mia tesi pena di morte subito

  13. Sentite condoglianze ai familiari e grazie a nostri porci politici pensano solo a giocare sulle persone che credono ancora nel loro lavoro e dovere in Italia ci vorrebbe Benito minimo per altri 20 anni per togliere questa m….a

  14. Razzisti di merda, gli aggressori erano studenti AMERICANI. Accendete il cervello altrimenti finisce davvero che votate chi incitava alla secessione della Padania per liberarsi di noi feccia. Si, fino a pochi anni fa la feccia eravamo noi, avete dimenticato? Ora che servono i voti anche del Sud Italia la feccia è scesa più a meridione, la feccia ora è l’africa. Non fatevi prendere in giro.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.