Salerno: vanno all’asta le torri gemelle di Nicodemi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
35
Stampa
Doveva essere un complesso abitativo d’élite, primo tassello di una rivoluzione urbanistica che avrebbe ridisegnato il litorale orientale. Oggi il centro residenziale “Salerno Est” e le sue torri gemelle (chiamate Azalea e Orchidea) si arenano invece su due sentenze di fallimento, che certificano il flop di un progetto che non ha trovato nel mercato immobiliare le risposte che immaginava e che, dopo anni di tentativi, è stato costretto ad alzare bandiera bianca.  Lo scrve Clemy De Maio sul Mattino oggi in edicola.

Azalea e Orchidea (per i primi cinque piani avrebbero dovuto ospitare attività ricettive extralberghiere mentre nei livelli superiori ci sarebbe stato posto per quasi 140 appartamenti vista mare) vanno all’asta.

Il curatore fallimentare gestirà la vendita dopo la sentenza di fallimento arrivata lo scorso luglio. Nel 2012 il prezzo delle case era stato fissato in una forbice che andava dai 3.200 ai 4mila euro a metro quadrato. Il numero degli acquirenti però si è rivelato al di sotto delle aspettative come sottolinea Il Mattino.

Si procederà con una gara telematica asincrona: gli interessati potranno presentare le offerte fino a mezzogiorno del 2 ottobre e poi, se ve ne saranno le condizioni, sarà avviata una gara al rilancio che durerà per ventiquattr’ore

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

35 COMMENTI

  1. Andai a vedere un appartamento, dissero che era l’ultimo rimasto, strano! Il giochino ormai l’abbiamo capito, lo fanno tutti i costruttori, dicono che hanno venduto tutto per evitare di contrattare sul prezzo, questi sono i risultati. Le stesse cose mi sono state dette per i palazzoni sulla lungoirno/parco pinocchio, ormai se la tirano manco fossero certe bruttone incontrate a via roma. E allora ben vi sta, non mi dispiace nemmeno un po’! Il contraccolpo lo subiranno tutti i Salernitani, l’edilizia esistente continuerà a perdere valore…e visti i prezzi in giro è un bene!

    Mario

  2. Anche il salumiere sotto casa ordina il pane dal fornaio in base alla clientela che ha. Qualcuno mi spieghi come sia possibile che un costruttore, che dovrebbe valutare costi e ricavi in termini di milioni di euro, alzi dei palazzoni di 50 metri con decine di vani senza tenere conto del trend demografico in atto, del potenziale economico della clientela a cui si rivolge, dell’accesso al credito e delle condizioni economiche del territorio in cui si appresta a edificare. A Salerno si è scommesso sul ciclo del cemento quando non vi erano più i presupposti per farlo. Gli stessi avventurieri che avevano deturpato questa città per 40 anni hanno pensato che le mirabolanti promesse di ridisegno urbanistico dell’amministrazione comunale avrebbero attratto acquirenti non si sa da dove, visto che il caro casa degli anni 90 aveva spinto migliaia di salernitani a trasferirsi in provincia e altri a scappare per mancanza di lavoro e di prospettive economiche accettabili. Quelle due torri sono un’oscenità architettonica perché realizzate male e al risparmio come il 90% delle cose fatte negli ultimi 25 anni; si trovano nel bel mezzo di un’area degradata e priva di servizi che un’amministrazione seria avrebbe dovuto adibire a standard e altre iniziative (informatevi sulla triste vicenda del Capitolo San Matteo) piuttosto che consentirvi azzardate e fallimentari iniziative edilizie private. Questo è solo l’inizio.

  3. Ancora si costruisce in una città che ha perso più di 12000 abitanti in dieci anni? Strano, molto strano che ancora si diano concessioni edilizie! E la magistratura? Le elezioni sono vicine finalmente!

  4. Qualcuno lo ha già detto prima di me. In quel tratto di litoranea doveva venire un grande boulevard disegnato da Rui Sanchez, le vele e il ponte sospeso di Calatrava, si doveva trasferite tutta la movida del centro e si dovevano creare grandi spiagge. Cosa si è fatto di tutto ciò? Solo un porto privato. Adesso è impossibile pretendere quei prezzi, che erano fuori mercato anche se tutto ciò che è stato promesso fosse stato realizzato. Chi ha comprato lì ha fatto una scommessa e ha perso.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.