Governo Conte bis, totoministri: spunta Fioramonti per l’istruzione

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
20
Stampa
C’è accordo tra Movimento 5 Stelle e Partito Democratico, un accordo raggiunto in tempi molto più brevi rispetto a quelli dello scorso Governo con la Lega. Aggiorniamo i nomi del possibile ministro dell’istruzione.

A breve, tra mezzora (momento in cui questo articolo viene redatto), Conte salirà da Mattarella e chiederà al capo dello Stato qualche giorno di tempo, verosimilmente fino a lunedì, per sciogliere la riserva. Quindi si passerà alla composizione della squadra dei Ministri e dei programmi. Il giuramento avverrà a metà della prossima settimana. Quindi il via ai lavori.

Ministri tecnici?

Sulla scena delle scelte dei Ministri irrompe sul proprio blog Beppe Grillo che lancia la necessità che sia un esecutivo di tecnici, con i politici relegati a fare i sottosegretari. Poi in una telefonata con Di Maio precisa di pensare solo ad alcuni dicasteri. Ma in realtà sarebbe il presidente del Consiglio Giuseppe Conte a spingere in questa direzione.

Nomi papabili per il Ministero dell’istruzione

In questi giorni vi abbiamo aggiornato sui nomi possibili che potrebbero coprire l’istruzione. Difficilmente il Ministero finirà nelle mani del Partito Democratico, al quale invece andranno due ministeri strategici: economia e interni ceduti dal M5S.

Lorenzo Fioramonti

Nome dell’ultima ora, cinquestelle e sottosegretario durante il Governo M5S-Lega. Come riporta wikipedia, Fioramonti ha una laurea in Storia pensiero politico ed economico moderno presso la facoltà di Filosofia dell’Università Tor Vergata di Roma con una tesi sul ruolo dei diritti di proprietà ed individuali in America e in Europa, ha conseguito anche un dottorato di ricerca in Scienze Politiche presso l’Università di Siena.

Fra il 1997 e il 2000 ha avuto un’esperienza come assistente parlamentare, collaborando a titolo gratuito con Antonio Di Pietro a sviluppare politiche per i giovani nelle periferie.

Eletto nel gennaio del 2018 con il Movimento 5 Stelle, è stato nominato sottosegretario del Ministro Bussetti, insieme a Salvagore Giuliano.

Tra i nomi al momento papabili per ricoprire il Ministero dell’Istruzione, sembra essere quello con maggiori possibilità.

Nicola Morra

Già elencato in un nostro articolo precedente, anche Morra è nome del Movimento 5 Stelle e anch’esso avrebbe buone possibilità di diventare Ministro. Ricordiamo che dal 14 novembre 2018 viene eletto presidente della Commissione parlamentare antimafia.

Alberto Bonisoli

Altro nome, sebbene le possibilità di diventare Ministro dell’Istruzione siano in calo rispetto ai giorni scorsi, è quello di Bonisoli. Dal 1º giugno 2018 ministro dei beni e delle attività culturali nel governo Conte. Dal 2012, come riferisce Wikipedia, è direttore della Nuova accademia di belle arti di Milano, è stato anche decano, dal 2008 al 2013, della Domus Academy, scuola di design di Milano.

Dario Franceschini

Sarebbe un colpo di scena, in questo caso il MIUR verrebbe gestito da un esponente del PD. Ricordiamo che dal 2012, come riferisce Wikipedia, è direttore della Nuova accademia di belle arti di Milano, è stato anche decano, dal 2008 al 2013, della Domus Academy, scuola di design di Milano.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

20 COMMENTI

  1. Ma il voto del popolo a che serve?
    Poi tra 7-8 mesi altri ministri ancora, mentre gli “scartati” rimangono sempre a busta paga dei cittadini? Che schifo! Gli stipendi dei porci-politici aumentano, il debito pubblico aumenta, gli italiani sempre più poveri mentre i ricchi(che manovrano la politica)sempre più ricchi.
    I francesi, popolo con i controcoglioni, decidono le loro sorti e quando qualcosa non va bene subito scendono in piazza e bloccano tutto(vedi Gilet gialli);
    Italiani, anzi itaGliani, pensano agli extracomunitari, alla serie A e scendono in piazza per festeggiare il centenario(tifosi Salerno);
    E i porci-politici questo lo sanno benissimo, e si mangiano e rubano tutto quello che vogliono impunemente, e vengono pure acclamati dal popolo! !!!!
    La politica è il vero male dell’Italia, un cancro incurabile, ma gli italiani è un popolo nullo.

  2. Morra lo fanno Ministro della Calabria, visto che è stato l’unico parlamentare che invece di parlare dei problemi del paese Italia, si è messo a parlare della “sua Calabria” e dei messaggi del rosario di Salvini che usano gli ‘ndraghetisti in Calabria, ma bastaaaaa…questi ognuno parlano della propria terra, del proprio cortile invece di pensare all’interesse di tutti gli italiani, quell’altro solo Sicilia, uno solo il popolo napoletano, uno solo la Puglia, uno solo la Padania, solo il Veneto, solo il Sud-Tirol, alla faccia dell’Unità d’Italia

  3. Io sono del Sud e non abbandono la mia terra perché ho idee diverse dalle tue che trionfi quanto ti governa chi dal popolo è considerato rifiuto alle elezioni politiche. Impara la Costituzione: la sovranità spetta al popolo che la esercita attraverso il voto.
    Tu servo di chi ti sfrutta e zerbino di chi ti da un lavoro che sei costretto ad elemosinare in cambio di voti.
    Vai a lavorare e trovato il lavoro se hai capacità e competenze, magari anche nel campo dell’agricoltura che è un settore da reddito cospicuo.

  4. Sono un ex profugo proveniente dal’Asia,sono arrivato in Italia molti anni fà,ero poverissimo,L’Italia mi ha dato delle opportunità.Sono cresciuto come piccolo imprenditore e non sono mai rimasto fermo come lei sig.Meridionale passivo che non produce in attesa che gli altri “Lo Stato” vi dia un sussidio mortificante.Preferisco lavorare 18 ore al giorno anzichè vivere di assistenzialismo parassitario clerico-statale.sono fuggito dal mio villaggio in Asia,Lei Meridionale preferisce rimanere chiuso e isolato nel suo villaggio del sud.Preferisco Salvini uomo coraggioso nel fare.Le preciso che in Padania c’è ricchezza ma devi produrre per goderla.Invece il Meridione produce Povertà,spetta a voi meridionali reaggire ed ambire alla ricchezza materiale e mentale.

  5. Avit scassat u..c…zerbini di salvini..Salvini da Roma -Ladrona a Roma- ridatemi LA POLTRONA..ahahah

  6. Io farei come in USA..la prima cosa promulgare una dura legge contro gli evasori fiscali.Infatti la SEC,organo di controllo, quando individua gli evasori li considera traditori della Patria e li sbatte in galera con condanne durissime

  7. Ma perché che ha combinato Salvini? …..vogliamo votare e poi vediamo le merde giallorossi se esisteranno ancora

  8. 1°LA GIUSTIZIA
    2 °I GIORNALI
    3°LA POLITICA

  9. Salvini, un comico di altri tempi, riesce farsi lo sgambetto da solo come meglio non ha mai fatto Charlot. Poi dirà che si è auto buttato fuori dal governo perché voleva andare all’opposizione contro il governo giallorosso. Allora la spalla comica gli ricorderà che non c’era ancora il governo giallorosso quando si è incartato. E qui la battuta esilarante dello sketch: ” ma io avevo previsto tutto “. IL pubblico giù a ridere, i suoi sostenitori invece a osannare il grande statista che vede lontano anzi, molto indietro. Scusate, giunge una notizia dal Festival di Venezia. Sembra che un noto regista italiano abbia offerto a Salvini la parte di protagonista nel remake italiano di Scemo & più Scemo. Sembra che abbia accettato.

  10. Io voglio e pretendo di andare a votare di nuovo, perché questa prepotenza ed arroganza di “apparare” un nuovo governicchio proprio non mi va bene.
    Ma poi il Pd se non sbaglio è stato bocciato dal popolo, perché dovrebbe ritornare a governare il paese? Inoltre sarebbe composto da personaggi “molto benvoluti” dagli italiani : Del Rio che va sulle Ong fingendosi un samaritano(però per gli extracomunitari-business), Martina che è buono a fare da controfigura a Lerch della famiglia Addams, Franceschini e poi Renzi che diede la sua parola d’onore che se bocciato alle urne si sarebbe ritirato, e poi i vari Boschi, BoldrinA. …..
    Ripeto : se saranno eletti dal popolo va bene, ma è il momento di dire basta a questi giochetti.
    Italia e italiani svegliatevi vi prego.

  11. Siamo proprio un bel paese…… Nel mondo stanno ridendo di noi ed io sinceramente mi vergogno. Politica politicante a 360 gradi. Noi salernitani siamo oramai abituati, è da anni che subiamo e favoriamo l’egemonia delle caste senza muovere un dito, in attesa che qualcuno ci favorisca. Basta con favoritismi a figli ed appartenenti alla casta

  12. 19:05

    No, tu sei lo stesso salviniano che a turno si spaccia per meridionale, per cilentano, per africano ed ora anche per profugo asiatico.

    Cambia copione che sei monotono ed appari stupido, ah no, forse non appari.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.