Salerno: luci d’artista, addio ai limoni arrivano i lampadari stilizzati

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
Si parte il 15 novembre con Luci d’artista griffate Iren. Per l’edizione 2019 delle Luci d’artista, secondo le previsioni della gara triennale, il progetto degli allestimenti dovrà essere variato del 30% rispetto a quello di due anni fa. Le modifiche in questione interesseranno tutte le aree principali della città. Lo scrive Il Mattino.it

Scompariranno dalle strade di Salerno i limoni montati in omaggio ad Amalfi e alla Divina costiera che, nello scorso anno, sono stati spesso oggetto di aspre critiche e, al loro posto, ci saranno invece dei lampadari stilizzati che saranno installati sul corso Vittorio Emanuele e anche in via Duomo.

Novità sarebbero in arrivo anche nella villa comunale: non più l’oceano e le sue creature, ma di nuovo lo zoo. Con l’aggiunta di una delle protagoniste indiscusse delle favole di Esopo, la volpe, e di un animale tanto amato dai bambini, l’elefante.

Il marchio della Iren si noterà pure in piazza Flavio Gioia, che dirà addio al tempio di Nettuno proposto dalla multinazionale d’oltralpe. Al suo posto si sussurra che ci sarà un albero enorme, grande al punto che i suoi rami si distenderanno per l’intera piazza.

Non solo luci tradizionali: lungo le pareti del complesso di Santa Sofia, in omaggio alla sua funzione di Palazzo Innovazione, proiezioni di immagini in video mapping. Tutto nuovo, poi, sarà pure l’albero di piazza Portanova, pronto a essere inaugurato nel weekend dell’Immacolata

Sullo sfondo anche un derby sotto le luci. La vicina Avellino rilancia con una iniziativa analoga. «A Natale siamo pronti a oscurare Salerno», ha detto il primo cittadino irpino. Ignaro, forse, di aver lanciato il guanto di sfida al governatore della sua Regione.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. Finalmente leggo di una proiezione in video mapping, speriamo sia ben fatta e che ne vengano realizzate altre. Edifici dove poterle prevedere ne abbiamo.

  2. Come ogni anno inizia la kermesse delle lampadine. Traffico,cafoni e caos, per la gioia dei soliti noti

  3. Ma dico io qualcosa di diverso non è possibile per attirare turisti? Altre iniziative di attrazzione per grandi e piccini. Poi questo articolo è stato scritto come se il governatore abbia inventato come l’uomo può andare su Marte. Voglio la mia bella Salerno di un tempo, voglio che i turisti vengano per visitare il Duomo e le altre chiese del centro storico, i giardini della Minerva, il castello Arechi, ecc. Via queste ridicole palle appese

  4. … da un anno all’altro non cambia nulla!!! Solite bancarelle, solite fila, solito caos, nessuna strategia per
    Spalmare l’evento su più zone della città, nessuna iniziativa per i privati…. niente di niente!!! Questo è se vi pare… altro che città europea… amministrazione da paese dell’entroterra ex Jugoslavia.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.