Salerno: sotto le Luci bene la ristorazione in calo lo shopping

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
11
Stampa
A quasi un mese dall’inaugurazione della 14esima edizione di Luci d’Artista è già tempo di bilanci sulle ricadute economiche per le varie attiività commerciali della città.

Secondo un report pubblicato da Il Mattino oggi in edicola vola la ristorazione ma lo shopping, nel settore abbigliamento, registra una flessione.

I negozianti di abbigliamento parlano di calo quelli di pizzerie, ristoranti e pasticcerie di risultati positivi. Tra le cause la partenza con una settimana di ritardo rispetto al solito debutto ad inizio novembre. Quest’anno le luci sono state inaugurate nella seconda settimana del mese.

Altro fattore le avverse condizioni meteo con la pioggia che ha caratterizzato gli ultimi fine settimana ad eccezione del week end dell’Immacolata

«Non c’entra Luci d’artista bensì la crisi generale che pesa sulle rivendite di settore – dice Senatore a Il Mattino- sull’evento siamo molto soddisfatti anche se c’è qualcosa che può essere migliorato.

Quantità non è sinonimo sempre di qualità. Luci d’artista è un evento collaudato che offre una straordinaria visibilità alla città. Ma c’è da considerare che il troppo pieno, il tappo pedonale che si crea su corso Vittorio Emanuele, non agevola lo shopping e può rappresentare un freno per chi invece vuole fare acquisti».

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

11 COMMENTI

  1. Ristorazione!!!!!!!!!!
    Cuopperie, pizzetterie, paninerie, ma cosa blaterare. Statici senza dati.
    Riposo assoluto cosi’ evitate di scrivere fesserie.

  2. Le luci di pizzette panzarotti e castagne arrosto…..mostruosa sagra paesana che di turistico non ha nulla e a nulla valgono le proteste dei residenti specialmente quelli del centro storico costretti a tapparsi in casa per non essere risucchiati dal magma variopinto di parzunari che con bus trattori e macchine d’epoca si riversano puntualmente il sabato e la domenica….i salernitani vogliono vivere un Natale piu’ umano e godersi la propria citta’ senza questi eccessi…i milioni per le luminarie d’artista servono a ingrassare la panza di tarallari pizzettari e venditori di musso di puorco quando se spesi bene potevano servire per altri scopi ma il padrone del vapore ha deciso cosi’ e niente e nessuno lo ferma……la prossima tornata elettorale pensateci bene…..

  3. Ma ancora con queste polemiche sterili ed inutili? Ma lo capite o no che quei soldi debbono essere spesi per manifestazioni d’interesse pubblico e feste locali oppure siete ancora convinti che i soldi per l’installazione delle luci siano tolti da altre voci di spesa? Dio quanta ignoranza c’è nella mia città… E si, anche i venditori di panzerotti e pizzette debbono pur sempre vivere oppure pensate solo che gli impiegati abbiano simile privilegio?

  4. x 15:36

    Evita di parlare per “i Salernitani”, tu rappresenti solo te stesso e forse neanche quello.

    Viva le luci, viva Salerno, viva i VERI salernitani.

  5. Qua di veri salernitani mi sa che sono diventati marocchini africani e Bangladesh…..pur i drogati so nir…..abbuffatevi di taralli pizzette e castagne e tenetevi queste luminarie da quattro soldi….

  6. Le luminarie sono belle, non c’è dubbio, e forse quest’anno c’è meno caos degli altri anni… Mi sbaglio? È aumentata, invece, la nauseante e terribile puzza di olio fritto e rifritto che invade i vicoletti del centro… Poveri coloro che ci abitano!!!

  7. Guarda che le castagne sono buonissime.
    Io penso che Via Canali non sai neanche dove si trovi.

  8. Prrrrrrrrr , no luci d’artista, centro storico…e Salerno: stessa persona!
    Si diverte così!
    La critica va bene ma l’ossessione è una forma di psicosi turbata.
    Le luci d’artista sono copiate da molte altre città quindi è un’attrattiva condivisa e ogni anno deve migliorarsi.

  9. Non capisco di cosa si lamentino gli straccivendoli salernitani, io da solo questo mese ho speso più di duecento euro in abbigliamento per la mia famiglia, ovviamente nemmeno un centesimo da lorsignori venditori di pezze scadenti e dal prezzo gonfiato, sfruttatori maleducati e ladri.

  10. Da ridere alcuni commenti come sempre . La verita`e che la citta sta avendo negli anni molta visibilita e risvolti positivi…ed ovviamente anche negativi , come accade altrove. Firenze Barcelona o altre citta hanno stessi problemi di BB illegali, prezzi piu alti, confusione e masse di persone che assalgono tutto e tutti.
    Sta poi all amministrazione sapere gestire al meglio,controllare gli operatori dei bb , bar ristoranti ecc ecc…..e a noi salernitani volere e sapere crescere…..la crescita economica della citta passa per il turismo , perche i soldi che vengono da fuori fanno mangiare tanti salernitani e non. cheers….

  11. Anonimo hai centrato il punto. Sta all’amministrazione saper gestire luci d’artista. Ora io mi chiedo: l’amministrazione attuale è in grado di saper gestire è prevedere tutti i dovuti disagi?
    Secondo me NO.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.