Conferenza Ventura: “In Serie A si deve andare per rimanerci, serve tempo”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
12
Stampa
Il campionato non si ferma e la Salernitana domani alle ore 15 affronterà il Pordenone all’Arechi. Nel giorno di Natale presso la Sala Stampa del C.S. “Mary Rosy” il tecnico Gian Piero Ventura ha incontrato i giornalisti prima di dirigere in consueto allenamento di rifinitura anche se il trainer, come noto, non sarà in panchina a causa di una squalifica: “Una decisione ingiusta – commenta. A Trapani fui espulso ma mi riconobbero che era stato un abbaglio. Spero che la mia assenza influirà zero, i ragazzi devono essere in grado di camminare anche da solo. Tanto il lavoro vero è quello che produciamo in settimana. La gara è solo un mettere in pratica”.

“Affrontiamo la squadra più in salute del campionato insieme al Benevento. Vengono da un campionato vinto ed i risultati sono la conseguenza di un lavoro svolto nel tempo che stanno continuando a conseguire grande entusiasmo dentro e fuori l’ambiente. Sarà un match stimolante oltre ad una verifica importante per vedere se avremo più fame di loro”.

Poi Ventura aggiunge: “Il vero campionato di Serie B inizia a gennaio, non perché c’è il mercato ma perché i punti iniziano ad incidere sia sulla testa dei calciatori che sulla classifica ed è importante che la Salernitana sia ‘competitiva’, con più certezze, serenità ed autostima”.

A proposito di calciomercato il tecnico è stato chiaro, servirebbero 2 perdine: Se oggi abbiamo il rammarico dei punti lasciati per strada vuol dire che questo è un campionato accessibile, fatta eccezione per il Benevento. Ci siamo avvicinati con grande umiltà a questo torneo, oggi non so quanto siamo competitivi oggi ma so che possiamo diventarlo”.

“Questa squadra – continua – non ha bisogno di grandi rivoluzioni. Ha bisogno, se fattibile, di due giocatori con determinate caratteristiche per migliorare. Se finalizzi tutto quello che fai diventa tutto più bello e non mi riferisco alle punte ma a tutti.  Non credo che sia necessario prendere giocatori tanto per, se arrivano giocatori che possono darci una mano ben venga, ma il nostro percorso di crescita va avanti a prescindere”.

Sulle prospettive future questo il pensiero Ventura: “Un figlio non nasce che ha direttamente 18 anni. Nel calcio di oggi andare in Serie A e scendere subito non è pensabile soprattutto per una piazza come Salerno. Qui ci sono tutti i presupposti per fare un percorso programmato ed interessante. Parlare della Lazio? 6-7 anni fa non era ai livelli di adesso ma ha costruito il proprio percorso anno dopo anno”.

 Al termine della conferenza si è tenuto un brindisi di auguri con la stampa.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

12 COMMENTI

  1. Caro Ventura, il problema dei tifosi non è l’impellenza di vedere la Salernitana in serie A. La nostra fretta è avere una squadra in grado di saper giocare bene a pallone senza fare figuracce.
    Valuti bene le scelte di mercato

  2. Signori, per la ricostruzione gradirei EZIOLINO CAPUANO! i botti di capodanno tutte le settimane! EZIO CON NOI, é gia pronto il coro.

  3. Caro ventura l’importante che la squadra combatte e ci faccia divertire senza farci soffrire,questo è l’unico scopo,che dovete prefiggervi,tutto il resto che dici sono sole chiacchere.

  4. Mister Ventura sta implicitamente dicendo che la società in questi 4 anni di B non ha costruito NIENTE, ovvero non ha programmato NIENTE, ovvero ha solo fatto girare centinaia di calciatori per la gioia dei procuratori e non per una vera esigenza tecnica! Ora Ventura ci vuol far credere che è finalmente iniziata la costruzione di qualcosa….!? Purtroppo è presto smentito dai fatti perché a fine anno la maggior parte dei calciatori andrà via per fine prestito e qui resteranno solo gli scarti… e quindi dovremo iniziare a riprogrammare…! Allora caro Ventura stai iniziando a capire perché la gente è incazzata????

  5. Stanno costruendo solo per chi milita. A libera interpretazione cosa stiano costruendo tranne, secondo me, qualcosa legata allo sport.

  6. Via romani da Salerno prima del 2015 si era costruita tanta serie C da medio bassa classifica…. veramente dei bei campionati..ricordo quei dei derbi con Aversa Normanna nocerina e Paganese da alta classifica…quelli si che erano campionati dignitosi!!! ma fammi il piacere!!!

  7. Ventura parla quanto vuoi, sono solo chiacchiere e fumo. 2 pedine? La difesa è imbarazzante, l’attacco non ne parliamo, l’unica cosa che un po’ gira è il centrocampo e dico un po’… Ti rendi conto di quanti punti abbiamo perso perché non abbiamo un attacco capace e perché la difesa fa schifo? 2 pedine? E poi è la stessa routine dei 5 anni centroclassifica oppure play out così riempiamo lo stadio e poi si ricomincia con le prese per il culo… Dopo l’anno scorso dovevamo disertare tutti lo stadio ma tanto la NG è roba di Lotito…

  8. Concordo. Nel 1998 sbancammo la serie B ma seppur con quello ‘squadrone’ ci rimanemmo 1 anno in A. Ora si facciano le cose per bene. Perché sento già i cori che si alzano … ’10 anni di A e voi dove eravate’.

  9. Allora non è chiaro…non ce ne fotte un ca**o della serie A! Era molto più bello il derby salvezza con l’Avellino vinto 1 a 0 con gol di Ganci. Era di gran lunga più emozionante giocare i playoff di C col Verona sapendo già di essere falliti: 40000 spettatori ugualmente presenti! Vogliamo gente che gioca a pallone! Non vogliamo essere presi per il culo e non vogliamo la morale da 4 deficienti che “militano e meritano”. ANNATEVENE A FAN*ULOOOO

  10. X gli accoliti salernitani che difendono il gallinaccio laziale ricordatevi che la storia si ripete!Servi che non siete altro!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.